SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

LdF2018copia

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

OSTETRICIA

{

CERCO UN BIMBO

GRAVIDANZA

Riconoscere i giorni fertili: test di ovulazione
 
 
Conoscere quali sono i giorni in cui avviene l’ovulazione significa avere una maggiore probabilità di rimanere incinta in breve tempo: per questo possono essere utili i test di fertilità
Durante il ciclo mestruale alcuni ormoni sono responsabili dell’alternanza tra giorni fertili, in cui è possibile restare incinte, e periodi in cui al contrario la fecondazione non può avvenire. Il periodo fertile coincide con l’ovulazione: i giorni in cui il grado di fertilità risulta più elevato sono i 2/3 che precedono l’ovulazione. Così nella donna con ciclo mensile regolare di 28 giorni il periodo più fecondo è quello che va più o meno dal 10° al 17° giorno.
Quando si avvicina l’ovulazione è possibile notare che il muco cervicale subisce alcune modificazioni: il volume delle sue secrezioni aumenta fino ad assumere il caratteristico aspetto a “bianco d’uovo”. Anche la misura della temperatura basale può essere utile (è la temperatura misurata al mattino appena sveglie e prima di compiere qualsiasi attività motoria): essa risulta più bassa nei giorni che precedono l’ovulazione e più alta in quelli successivi.
Un ulteriore aiuto proviene da alcuni kit disponibili in commercio, contenenti il test di ovulazione, con i quali è possibile individuare i periodi fecondi.
Il funzionamento dei test di fertilità si basa sull’analisi della presenza di alcuni ormoni responsabili dell’ovulazione. Grazie a loro è possibile individuare con esattezza i giorni che coincidono con l’ovulazione e, quindi, con il periodo di maggiore fertilità. I più comuni test di fertilità sono costituiti da piccoli dispositivi elettronici dotati al loro interno di un piccolo computer capace di analizzare il tipo di ormoni presenti nelle urine.
La maggior parte dei test che funzionano con questo principio è costituita da una serie di stick (strisce diagnostiche) usa e getta sui quali si versa qualche goccia di urina; lo stick viene poi inserito all’interno del dispositivo, che rileva la presenza di due ormoni fondamentali per la fertilità: l'estrone-3-glucuronide (E3G) e l’ormone luteinizzante (LH) che induce l'ovulazione. Le variazioni della presenza di questi ormoni viene memorizzata mensilmente: in tal modo ogni giorno viene indicato il grado di fertilità attraverso l'accensione di una serie di spie colorate. Attualmente è possibile trovare in commercio test di ovulazione di diverse tipologie, tra cui quelli digitali e computerizzati.
Gli stick possono essere usati anche senza computerino. In questo caso si può urinare direttamente sul tampone per almeno 3 secondi oppure raccogliere la pipì in un contenitore e immergere il tampone per 15 secondi. Se la linea sinistra, che legge l'intensità dell'estradiolo, è molto più forte della destra, legge l'intensità dell'LH, l'ovulazione è ancora lontana. Nel momento in cui le due linee arriveranno ad avere la stessa intensità, l'ovulazione si sta avvicinando.
Quando la linea destra è molto forte o comunque maggiore di quella sinistra (la sinistra poco visibile o assente), l'ovulazione è imminente: possono passare dalle 16 alle 36 ore prima che avvenga. Bisogna tener conto che lo stick viene fatto con le urine della notte, quindi l’inizio da cui calcolare 16 ore potrebbe risalire alla sera precedente. Dopo il picco lo stick tornerà ad avere la sinistra più forte della destra, a meno che non sia avvenuto il concepimento.
 
 
 
Pubblicato il 12/01/2015
A cura di Roberta Testa
Biologa
Calcola la data
presunta del parto
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!