{
 

SALUTE CHE FARE  

Testata Giornalistica on-line
Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
area-riservata-farmacie-salute-che-fare
salute-che-fare-trova-lo-specialista-più-vicinosalute-che-fare-consigli-per-tutta-la-famiglia.jpegsalute-che-fare-it-servizi-medici-farmaciesalute-che-fare-servizi-farmaciasalute-che-fare-trova-lo-specialista-più-vicino

"SALUTE CHE FARE"

 

La Testata Giornalistica al servizio della tua salute

MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

GINECOLOGIA

MALATTIE GINECOLOGICHE

{

CICLO​ MESTRUALE

Ormoni, come influenzano le donne

Nella donna esistono sostanze in grado di influenzare il suo equilibrio fisico e mentale. Si tratta degli ormoni, responsabili tra l’altro del mantenimento di numerosi altri aspetti psicofisici della donna come la pancia piatta, i muscoli tonici, una linea invidiabile, ma anche il buon umore e la serenità, la voglia di coccole e di accoppiarsi con il partner.
Nonostante gli ormoni cerchino di mantenere il benessere femminile, numerosi sono i fattori esterni come stress, alimentazione scorretta e sedentarietà in grado di modificare l’equilibrio psicofisico.
Per esempio gli estrogeni provocano il tipico nervosismo che precede il mestruo e stimolano l’eros, ma calano di colpo negli ultimi giorni del ciclo alterando la produzione di serotonina, l’ormone della serenità. 
Anche lo stress può alterare il ciclo mestruale provocando anticipi e ritardi del flusso. In effetti lo stress determina un innalzamento dei livelli di prolattina (l’ormone dello stress) mandando in tilt l’orologio che regola il ciclo. 
Gli ormoni sono anche responsabili del gonfiore e dell’aumento di peso prima del flusso mestruale. Ciò è dovuto ad un’alterazione dell’equilibrio tra estrogeni e progesterone: si tratta di piccoli cambiamenti che spingono i tessuti ad assorbire più acqua e a determinare l’aumento del peso. Per cercare di contrastare tali effetti una settimana prima del flusso è necessario diminuire il consumo di sale, eliminare gli alimenti ricchi di sodio (salumi, formaggi stagionati, cibi conservati, pizza, pane biscotti e birra) e bere almeno due litri d’acqua al giorno. 
L’aumento dei livelli di testosterone, contribuisce ad aumentare la peluria, a rendere meno regolare il ciclo mestruale, a favorire l’acne e l’ipersecrezione delle ghiandole sebacee con tendenza ad ingrassare il capello. In questo caso il ginecologo, attraverso le analisi del sangue, valuterà i livelli del testosterone, il cui aumento è spesso la spia di formazioni cistiche microscopiche dell’ovaio (il cosiddetto ovaio policistico).
 
Pubblicato il 12/02/2015

MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI

Create a website