SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

LdF2018copia

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
Echinacea, un aiuto prezioso al sistema immunitario 










Il termine Echinacea M.(dal botanico tedesco Conrad Moench o Mönch che ne definì il genere nel 1794) nonindica una pianta specifica, ma una famiglia di specie erbacee, di cui le più comunementeusate sono E. angustifolia, E. pallida ed E. purpurea, accomunate da una serie diinteressanti proprietà funzionali e benefiche per l’organismo, note già agliindiani americani ed ampiamente sfruttate già a partire dal 19° secolo. Inerboristeria viene comunemente utilizzato l’estratto di radici o fiori che,come la maggioranza degli estratti vegetali, è piuttosto complesso ecaratterizzato da numerosi principi attivi: può quindi risultare difficilecomprendere a cosa siano dovuti i suoi effetti positivi sulla salute. 
All’Echinacea viene riconosciuta una importante attivitàimmunostimolante, dovuta alla presenza di glicoproteine (molecole costituite dacarboidrati e alcol) e soprattutto di alcune classi di polisaccaridi dotati diazione antinfiammatoria e spiccate proprietà antivirali
L’olio essenzialedella pianta, ricco di terpeni (biomolecole prodotte da vegetali come leconifere e alcuni insetti, sono i componenti principali di resine e oliessenziali delle piante,miscele di sostanze che conferiscono a ogni fioreo piantaun caratteristico odore o aroma),ha mostrato invece di possedere un’attività antibatterica, pur essendo presentenegli estratti solo in quantità piuttosto modeste. Il rilevamento anche diflavonoidi e di altri polifenoli negli estratti vegetali suggerirebbe lapresenza di attività antiossidante, una caratteristica funzionale che aggiungepregio a un prodotto già di per sé ricco di benefici per l’organismo. 
Controindicazioni ed effetti collaterali relativi all’uso dell’Echinacea sono ingenere pochi, limitati ad una allergia nota verso le Asteracee e a unagenerale precauzione nell’impiego in bambini al di sotto dei 12 anni o nelle donnein gravidanza.  

Dr. Riccardo Graziosi 
Pubblicato il 12/01/2015

medicina-naturale-salute-che-fare-
salute-che-fare-principi-ompeopatia-naturali-echinacea
nutrascience principi della salutelogo nutrascience
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!