SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
25/05/2018, 16:26

sostanze, obesogene, accumulo grasso,



Peso-corporeo,-attenzione-a-fattori-e-sostanze-“obesogeni”-tra-le-mura-domestiche-


 Togliersi le scarpe quando si entra in casa e sostituire i tappeti con un pavimento in parquet potrebbe aiutare a restare magri, perché impedisce l’accumulo in casa di sostanze chimiche ambientali "obesogene"



Togliersi le scarpe quando si entra in casa e sostituire i tappeti con un pavimento in parquet potrebbe aiutare a restare magri, perché impedisce l’accumulo in casa di sostanze chimiche ambientali "obesogene", in grado di interferire con gli ormoni e promuovere l’accumulo di grasso corporeo. A sostenerlo sono i ricercatori portoghesi delle Università di Aveiro e Beira, autori di uno studio presentato al Congresso della Società europea di endocrinologia a Barcellona.
Dall’analisi dei dati è emerso che le maggiori fonti di contaminazione sono i pasti, la polvere di casa e i prodotti di uso quotidiano come i chimici per le pulizie domestiche, le stoviglie o i cosmetici. Alla luce di questi risultati, i ricercatori hanno elaborato, dunque, 7 raccomandazioni per ridurre al minimo la presenza di sostanze "obesogene" in casa.
Innanzitutto si consiglia la scelta di alimenti freschi, biologici e pesticidi-free rispetto a cibi industriali, soprattutto quelli che sulla confezione riportano una lunga lista di ingredienti; segue poi la raccomandazione di togliere le scarpe al rientro a casa per evitare di portare i contaminanti all’interno, cercare di eliminare o ridurre i prodotti chimici in casa, passare spesso l’aspirapolvere per evitare l’accumulo di queste sostanze chimiche contenute nella polvere, sostituire i tappeti con pavimenti in legno.
Infine, si consiglia di usare contenitori in vetro o alluminio piuttosto che in plastica, e di evitare prodotti sintetici per le pulizie. «Gli adulti ingeriscono circa 50 mg di polvere ogni giorno, e i bambini due volte tanto» spiega Ana Catarina Sousa, principale autrice dello studio, per cui mantenere la casa pulita è sicuramente una misura molto efficace. E utilizzare un panno umido per spolverare i mobili, piuttosto che un prodotto per la pulizia che può contenere molte di queste sostanze chimiche».



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!