SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
04/05/2018, 16:53

occhio secco, screening gratuiti, lacrimazione, bruciore,



Occhio-secco,-fino-al-31-maggio-prevenzione-e-diagnosi-gratis-per-tutte-le-donne


 Fino al 31 maggio gli specialisti dei 14 centri nazionali aderenti saranno a disposizione delle donne per offrire screening gratuiti.



Promossa dal Centro italiano occhio secco di Milano (Cios) diretto da Lucio Buratto, con il patrocinio della Società oftalmologica italiana (Soi), è partita la seconda edizione della Campagna nazionale di prevenzione e diagnosi dell’occhio secco, quest’anno dedicata esclusivamente alla popolazione femminile. Fino al 31 maggio gli specialisti dei 14 centri nazionali aderenti saranno a disposizione delle donne per offrire screening gratuiti
Le visite, prenotabili esclusivamente sul sito www.centroitalianoocchiosecco.it, saranno riservate esclusivamente alle donne che, soprattutto nelle delicate fasi di menopausa e gravidanza, possono incorrere in importanti problemi di secchezza oculare. Le città in cui sarà possibile sottoporsi a screening gratuito sono Milano, Torino, Cuneo, Padova, Varese e Rapallo per il Nord Italia; Arezzo, Roma e Napoli per il Centro; Catania e Lecce per il Sud e le Isole.
Non dimentichiamo che l’Oms ha definito la sindrome dell’occhio secco tra i più ignorati e sottovalutati disturbi della società moderna, tanto che a soffrirne è il 90% delle donne over 45, contro il 25% di uomini over 50. Scoperta nel 1950 da Andrew De Roetth, solo nel 1995 la Commissione internazionale del National Eye Institute l’ha definita come quell’insieme di sintomi causati dall’alterazione del film lacrimale, una sottile pellicola dalla composizione complessa ricca di numerose sostanze nutritive e protettive. 
I disturbi più comuni sono bruciore e prurito insistente, lacrimazione irregolare, scatenata soprattutto da agenti atmosferici o ambientali, necessità di strofinarsi continuamente gli occhi, presenza di secrezioni. Oggi, grazie alla ricerca scientifica, il medico oculista può diagnosticare in maniera precisa e veloce le alterazioni del film lacrimale, disponendo di strumenti diagnostici d’avanguardia in grado di individuare in maniera personalizzata per ciascun paziente la terapia più appropriata.


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!