SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
27/04/2018, 12:18

broncopneumopatia, asma, BPCO, salute che fare,



Asma-e-BPCO,-dal-21-al-25-maggio-visite-di-controllo-gratuite-in-50-centri-specializzati


 Sensibilizzare pazienti e opinione pubblica sui rischi legati a due comuni patologie respiratorie come l’asma e la broncopneumopatia...



Sensibilizzare pazienti e opinione pubblica sui rischi legati a due comuni patologie respiratorie come l’asma e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), troppo spesso trascurate in quanto sottovalutate. È questo l’obiettivo della seconda edizione di "Control’Asma & BPCOWeek", la campagna di consulenze specialistiche gratuite che dal 21 al 25 maggio 2018 offrirà l’opportunità ai circa 8 milioni di italiani che soffrono di asma o BPCO di effettuare una visita di controllo e ricevere informazioni utili per una migliore gestione della propria malattia nei circa 50 Centri specialistici distribuiti su tutto il territorio nazionale.
L’iniziativa è promossa da FederAsmaeAllergie Onlus, Federazione italiana pazienti con il patrocinio della Società italiana di allergologia, asma e immunologia clinica (Siaaic) e della Società italiana di pneumologia (Sip/Irs). Per effettuare una visita di controllo gratuita i pazienti avranno a disposizione un numero verde (800 628989), attivo fino al 25 maggio da lunedì a venerdì (09-13/14-18), attraverso il quale è possibile prenotare.
La novità di quest’anno riguarda proprio la BPCO, una frequente condizione patologica cronica dell’apparato respiratorio che solo in Italia colpisce il 6-8% dei soggetti over 40 e quarta causa di morte con la previsione che divenga la terza entro il 2020 secondo i dati OMS. I pazienti con asma che assumono farmaci in maniera continuativa e regolare sono poco più della metà (56%), mentre il 44% evita di prenderli o li sospende o ne cambia il dosaggio senza consultare il proprio medico.
Tra i motivi più frequenti di non aderenza alle terapie emerge che il 33% dei pazienti pensa di stare meglio e di non averne più bisogno, il 21% crede che i farmaci servano solo quando si manifesta la difficoltà a respirare e il 18% è convinto che la malattia non richieda una terapia così prolungata. «Comportamenti principalmente dovuti alla scarsa consapevolezza dell’importanza di seguire una terapia continuativa per una condizione cronica» osserva Carlo Filippo Tesi, presidente FederAsmaeAllergie Onlus, che sottolinea come oltre alle campagne di sensibilizzazione sia fondamentale il ruolo del medico, chiamato a spiegare a fondo ai pazienti la malattia, le sue conseguenze e le modalità più appropriate per trattarla e prevenire complicanze.
Nel caso della BPCO, avvertono gli esperti, la non aderenza alle terapie può portare a riacutizzazioni e a ricoveri ospedalieri. Per il trattamento della patologia i farmaci di riferimento sono i broncodilatatori a lunga durata d’azione; differente è la questione quando si parla di asma, patologia per cui l’uso dei broncodilatatori a breve durata di azione 


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!