SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
20/04/2018, 14:36

psoriasi cronica a placche, apremilast,



Psoriasi-cronica-a-placche,-approvata-dall’Aifa-la-rimborsabilità-per-apremilast-orale


 Approvato dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) la rimborsabilità di apremilast nell’indicazione psoriasi cronica a placche da moderata a grave...



Approvato dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) la rimborsabilità di apremilast, un inibitore selettivo della fosfodiesterasi 4 (PDE4), l’enzima che catalizza il metabolismo dell’adenosin monofosfato ciclico (cAMP) presente nelle cellule strutturali e infiammatorie, nell’indicazione psoriasi cronica a placche da moderata a grave, in pazienti adulti che non hanno risposto, hanno una controindicazione o sono intolleranti ad altra terapia sistemica comprendente ciclosporina, metotrexato o psoralene e raggi ultravioletti di tipo A (Puva) e nei quali l’uso dei farmaci biologici sia controindicato o non tollerato.
Il farmaco è già rimborsato in Italia per il trattamento dell’artrite psoriasica attiva in pazienti adulti che abbiano risposto in modo inadeguato, o siano risultati intolleranti alla terapia con almeno 2 farmaci antireumatici che modificano la malattia (DMARDs) convenzionali e nei quali l’uso dei farmaci biologici sia controindicato o non tollerato. 
Di psoriasi soffre circa il 2,8% della popolazione italiana, di cui il 25-30% in forma moderata-grave, è una patologia cutanea infiammatoria immunomediata ad andamento cronico recidivante la cui genesi multifattoriale è riconducibile a fattori genetici, ambientali ed immunologici. La malattia insorge prevalentemente in 2 fasce di età: precoce (20-30 anni) e tardiva (50-60 anni), con incidenza sovrapponibile in entrambi i sessi. Dal punto di vista clinico la psoriasi si manifesta con placche eritemato-squamose localizzate principalmente su superfici estensorie di gomiti e ginocchia, regione lombosacrale, cuoio capelluto e regioni palmo-plantari.
«Le manifestazioni cliniche della psoriasi possono variare ampiamente tra i pazienti a causa di diversa età d’insorgenza, variabilità di sintomi, aree di coinvolgimento, comorbidità e gravità della malattia. Pertanto la scelta del trattamento dovrebbe essere personalizzata in base alle esigenze specifiche dei pazienti al fine di ottimizzare il risultato», spiega Giampiero Girolomoni, direttore UOC di Dermatologia all’Ospedale universitario di Verona. 
«Apremilast è un inibitore efficace e ben tollerato della PDE4 che, grazie alla sua formulazione orale caratterizzata da profilo di sicurezza favorevole, mancanza di screening obbligatorio e di monitoraggio dei parametri di laboratorio in corso di terapia, efficacia nelle aree difficili (come unghie, cuoio capelluto, regioni palmoplantari) e al rapido miglioramento del prurito, rappresenta un’opzione terapeutica rilevante nel trattamento della psoriasi cronica a placche da moderata a severa».


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!