SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
23/03/2018, 15:21

alimentazione, longevit, salute, dieta,



Longevità,-frugale-e-mediterranea-la-dieta-per-chi-vuole-oltrepassare-i-100-anni


 Per campare oltre 100 anni molta attenzione va posta a quello che si consuma a tavola...



Per campare oltre 100 anni molta attenzione va posta a quello che si consuma a tavola. Può aiutare mettere nel piatto il 70% di vegetali (di cui però solo il 20% è frutta in quanto ricca di zuccheri) e il 30% di proteine magre, il tutto condito da abbondante olio extravergine d’oliva. Per spuntino frutta secca e olive, ma ai primi segnali di sazietà il pasto va interrotto. Insomma, la dieta degli ultracentenari è frugale e mediterranea, sottolineano gli esperti dell’Associazione italiana gastroenterologi ed endoscopisti digestivi ospedalieri (Aigo) che, partendo dalle più recenti evidenze scientifiche sulle abitudini dei "super nonni", hanno dedicato al tema un focus durante il 24° congresso annuale della Federazione italiana delle società delle malattie dell’apparato digerente (Fismad) a Roma.
Fondamentale è COSA si mangia, ma altrettanto lo è QUANTO si mangia. «Uno dei segreti di lunga vita è sintetizzato nel detto giapponese "Hara hachi bu", vale a dire alzati da tavola quando sei sazio solo all’80%», avverte il presidente Aigo Gioacchino Leandro. «Tutti gli studi sulle popolazioni con il maggior numero di centenari mostrano che questi ultimi hanno in comune una restrizione delle calorie assunte (tra le 1200 e le 1500 al giorno), e la suddivisione dei macronutrienti è molto simile a quella della nostra dieta mediterranea: 55% di carboidrati, 35% di grassi e 10% di proteine».
Il segreto della longevità sta quindi nel consumo abbondante di vegetali ad ogni pasto, preferendo grassi vegetali (olive, noci, mandorle e frutta a guscio), pane e farine integrali, e scegliendo come fonti proteiche legumi, uova, formaggi e, in misura minore, pesce. Senza trascurare, poi, che gli alimenti siano poco raffinati e di origine non industriale». 
Ormai da tempo la scienza sta prendendo in esame l’attitudine delle persone longeve a una dieta frugale, che prevede la riduzione dell’introito calorico sempre nel rispetto di un’adeguata suddivisione delle componenti nutrizionali. Con quali benefici? Un reale miglioramento del profilo clinico nei pazienti con diabete di tipo 2, disturbi cardiovascolari e alcuni tipi di tumore. Una ricaduta positiva, dunque, sulla salute dell’individuo la cui spiegazione risiederebbe nei meccanismi biochimici legati alla restrizione calorica che coinvolgono alcune proteine (sirtuine) in grado di proteggere l’organismo dallo stress ambientale. In pratica significa migliorare l’invecchiamento, prevenire i tumori, contrastare la sindrome metabolica, ridurre il tessuto adiposo e prevenire le malattie neurodegenerative, quali malattia di Alzheimer, Parkinson, ecc.
Meccanismi benefici che, secondo la scienza, possono essere attivati anche dal resveratrolo, una sostanza presente anche nel vino rosso. Un risultato, a detta degli esperti Aigo, che spiegherebbe perché una caratteristica comune della dieta dei centenari è anche un moderato consumo di vino rosso.



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!