SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
16/03/2018, 10:17

urologia, salute maschile, disfunzione erettile, problemi sessuali,



Urologia,-un-decalogo-per-salvaguardare-la-salute-generale-negli-uomini


 È partita la prima campagna nazionale per la salute maschile, promossa dalla Società italiana di urologia (SIU) in collaborazione e con il Ministero della Salute.



È partita la prima campagna nazionale per la salute maschile, promossa dalla Società italiana di urologia (SIU) in collaborazione e con il Ministero della Salute. Ecco le regole di base per la prevenzione delle principali malattie maschili dettate dagli esperti.
  • Evita di fumare e se fumi, smetti: oltre al tumore del polmone e a quello delle vie respiratorie, il fumo è strettamente correlato al tumore della vescica che è il terzo tumore per frequenza nel maschio
  • Se vedi sangue nelle urine rivolgiti a uno specialista: le cause di ematuria vanno sempre indagate
  • Controllati palpando i testicoli: il tumore del testicolo ha un’incidenza molto elevata tra i 15 e i 35 anni
  • Vaccinati e fai vaccinare per il Papilloma virus (HPV): il 50-80% dei soggetti sessualmente attivi si infetta nel corso della vita con un virus HPV, mentre fino al 50% si infetta con un HPV oncogeno
  • Usa il preservativo contro le malattie sessualmente trasmesse
  • Bevi adeguatamente, circa 1,5-2 litri d’acqua al giorno, per ridurre il rischio di formazione di calcoli urinari
  • Mangia sano: una corretta dieta riduce il rischio di calcoli delle vie urinarie, prostatiti e sintomi del basso tratto urinario, disfunzione erettile
  • Fai attività fisica: alcuni studi hanno dimostrato che persone obese hanno maggior rischio di formare calcoli renali, oltre a forme più aggressive di tumore prostatico
  • Controlla pressione arteriosa e glicemia: diabete e ipertensione sono fra le maggiori cause di insufficienza renale
Ricorda che il deficit erettile non è una patologia, ma quasi sempre un campanello di allarme di altre patologie, più spesso cardiovascolari.


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!