SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
17/04/2015, 18:44

antipsicotici, bambini, diabete, antidepressivi,



A-rischio-di-diabete-i-bambini-costretti-ad-assumere-psicofarmaci-


 Gli antipsicotici potrebbero esporre i bambini ad un significativo aumento del rischio di diabete.



Gli antipsicotici potrebbero esporre i bambini ad un significativo aumento del rischio di diabete. Queste le conclusioni di uno studio pubblicato su Jama Pediatrics (JAMA Pediatr. 2015; 169(4): e150285) dai ricercatori statunitensi del Children’s Hospital di Philadelphia. 
«I bambini assistiti dalla mutua pubblica Medicaid hanno maggiori probabilità di ricevere prescrizioni di farmaci psicotropi dei coetanei che beneficiano di una mutua privata» spiega il pediatra David Rubin coordinatore dello studio, sottolineando che la prescrizione di tali farmaci nei bambini è decisamente cresciuto negli ultimi anni, tanto che nel 2008 quasi metà dei giovani in affido ha ricevuto un antipsicotico. Ma a preoccupare gli esperti è la somministrazione di più farmaci contemporaneamente e l’impiego di potenti antipsicotici di seconda generazione sempre più diffusi nel trattamento di disturbi del comportamento come il deficit di attenzione e iperattività (Adhd) associati ad una sempre più vasta dimostrazione di effetti metabolici indesiderati».
Dall’analisi dei dati nazionali emerge come su 1,3 milioni di giovani tra i 10 e i 18 anni il rischio di diabete tra i non esposti ad antipsicotici è di uno su 400, che sale a uno su 260 tra i coetanei in trattamento con farmaci psicotropi e a uno su 200 tra coloro che iniziano la terapia con antipsicotici mentre sono già in cura con antidepressivi. «Dovremmo provare tutti i mezzi possibili per ridurre al minimo il numero di bambini e adolescenti esposti a questi farmaci, che vanno utilizzati solo in casi ben documentati» conclude Rubin. «Oltre al rischio di possibili effetti collaterali metabolici associati agli psicofarmaci, prima di iniziare qualsiasi trattamento è necessario valutare anche l’uso di strategie alternative come il supporto psicologico».



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!