SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
17/04/2015, 18:42

tumore, cancro, neoplasia, marker tumorali, cure oncologiche,



Un-progetto-europeo-per-individuare-nuovi-marker-tumorali-ed-evitare-le-biopsie


 Individuare nuove molecole marker che, mediante una semplice analisi del sangue,con il vantaggio di evitare la biopsia.



Individuare nuove molecole marker che, mediante una semplice analisi del sangue, permettano di monitorare la riduzione o meno dei tumori confermando l’efficacia delle cure oncologiche alle quali sono sottoposti i pazienti portatori di neoplasie con il vantaggio di evitare la biopsia. È questo il progetto che l’Istituto oncologico veneto (Iov) si avvia a sviluppare in collaborazione con ricercatori italiani, tedeschi e olandesi. Il progetto, battezzato Cancer-Id, fa riferimento ad un consorzio di ricerca sostenuto da Innovative medicine iniziative (Imi), organismo pubblico/privato europeo per l’innovazione in medicina, e coordinato dall’University Medical Center di Amburgo-Eppendorf (Germania) e dall’Università di Twente (Olanda) in collaborazione con alcune aziende farmaceutiche internazionali.
Il programma di ricerca di Cancer-Id ha l’obiettivo di individuare e rendere utilizzabili nuovi marker basati su elementi circolanti nel sangue quali cellule tumorali (Ctc), Dna libero tumorale (cfDna) e microRna (miRna). Questi marker dovrebbero principalmente permettere di sostituire la biopsia, quando la massa tumorale non è accessibile, nonché di monitorare più facilmente l’efficacia delle terapie nei pazienti sotto trattamento e apportarvi rapidamente le opportune correzioni. 



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!