SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
02/02/2018, 12:46

stress, tensione, insonnia, difese immunitarie, salute,



Insonnia-e-irritabilità,-un-libro-per-imparare-test-ed-esercizi-fai-da-te-per-gestire-lo-stress


 Disponibile dal prossimo 3 febbraio nelle librerie "Bioequilibrium - Liberi dallo stress", un manuale per migliorare la qualità della vita e le proprie performance ..



Disponibile dal prossimo 3 febbraio nelle librerie "Bioequilibrium - Liberi dallo stress", un manuale per migliorare la qualità della vita e le proprie performance con questionari per un’autovalutazione del proprio stato di salute e una guida pratica agli esercizi per ritrovare il relax. L’opera, ideata e scritta dalle psicoterapeute Paola Vinciguerra ed Eleonora Iacobelli, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Associazione europea disturbi attacchi di panico (Eurodap), prende il nome dal centro Bioequilibrium di cui le autrici sono rispettivamente direttore scientifico e responsabile trainer, riproponendo in una sorta di memorandum tutte le tecniche utilizzate dalla struttura per far fronte allo stress e al logorio della vita moderna.
«Lo stress deriva spesso dalle nostre idee di "allarme anticipatorio" rispetto ad avvenimenti futuri - spiega Vinciguerra - e la situazione di continua tensione vissuta da molti di noi produce cambiamenti fisiologici, primo fra tutti un aumento di cortisolo e variazioni di amminoacidi come l’interleuchina e la proteina C reattiva (PCR). L’alterazione dell’equilibrio di queste sostanze produce un abbassamento delle difese immunitarie predisponendo il nostro corpo ad attacchi di germi, virus, batteri sia esogeni sia endogeni. Per salvaguardare la nostra salute dobbiamo quindi imparare ad abbassare la guardia».
Esistono innanzitutto dei segnali fisici comportamentali ed emozionali che ci avvisano dello stress: parlare in fretta, eccessiva preoccupazione per tutto, fumare compulsivamente, tensione muscolare, inappetenza, insonnia. Una volta colti questi segnali bisogna invertire la ruota per tornare a disporre della nostra energia attraverso moltissime tecniche: yoga, mindfulness, EMDR, bioenergetica e training autogeno. Esercizi finalizzati a rimanere centrati nel presente bloccando tutte le elucubrazioni nefaste future, a migliorare l’organizzazione del tempo e lo stato emotivo, a fermare i pensieri allarmanti, a migliorare la postura. Anche una corretta alimentazione può dare il suo contributo per vivere meglio.
«Uno degli elementi più comuni nell’accumulo di stress è rappresentata da un’erronea gestione del tempo», osserva Iacobelli. «Le mille incombenze giornaliere, se non ben distribuite e organizzate, rischiano di farci provare una sensazione di oppressione e di delusione: impostare la gestione del tempo in modo equilibrato e programmato diventa fondamentale per il nostro benessere psichico e fisico. I consigli? Pianificare il giorno prima per quello successivo; considerare i propri ritmi; flessibilità; equilibrio tra le diverse aree nella giornata; non essere perfezionisti; ricompensarsi; fare attenzione all’ordine».
Lo stress produce danni non solo nella mente, ma anche nel corpo trasformandolo e facendolo ammalare. «Le emozioni, gli stati d’animo provocati dallo stress arrivano non solo nell’amigdala o nel sistema limbico del cervello provocando una serie di danni emotivi nei quali rimaniamo intrappolati - continua Iacobelli - ma anche nel nostro fisico, che rappresenta una sorta di subconscio della mente. Lo stress ha effetti sui nostri organi interni, sui tessuti, sulla pelle, su muscoli e sulle ghiandole endocrine. Il nostro corpo è disseminato di recettori in grado di memorizzare le percezioni emotive, che vengono poi trasformate in chimica, funzionalità fisiologica, atteggiamenti corporei».


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!