SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
17/04/2015, 18:29

trattamento Hiv, Aids, sieropositivit, anticorpo 3BNC117,



Un-anticorpo-monoclonale-in-grado-di-affrontare-il-virus-Hiv


 ndividuato un anticorpo in grado di ridurre drasticamente la quantità del virus Hiv presente nel sangue delle persone sieropositive.



Individuato un anticorpo in grado di ridurre drasticamente la quantità del virus Hiv presente nel sangue delle persone sieropositive.
Si tratta dell’anticorpo 3BNC117, isolato e clonato da un team di ricercatori della Rockefeller University di New York coordinato da Michel Nussenzweig. Questo anticorpo viene prodotto dall’organismo naturalmente solo dopo alcuni anni dall’infezione, quando però anche il virus si è sviluppato a tal punto da rendere insufficienti i suoi attacchi. Al contrario, utilizzandolo nelle fasi inziali della malattia, grazie alla sua clonazione in laboratorio, può essere molto efficace.
«Quello che rende speciale questi anticorpi è la loro attività contro oltre l’80% dei ceppi di Hiv tanto da renderli estremamente potenti», spiega Marina Caskey, cooautrice dello studio pubblicato sulla rivista Nature insieme a Michel Nussenzweig. Il 3BNC117 si è dimostrato efficace contro 195 dei 237 ceppi di Hiv. 
La ricercatrice spiega però che il virus va combattuto utilizzando contemporaneamente anche altri farmaci per bloccare le eventuali mutazioni alle quali il virus può andare incontro una volta attaccato dal nuovo anticorpo 3BNC117.



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!