SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
17/11/2017, 13:49

defibrillatore, intervento veloce, intervento precoce, il ritmo della vita, Areu,



Prevenzione,-Regione-Lombardia-sostiene-la-formazione-per-l’uso-di-defibrillatori-salvavita


 «Esserci in caso di patologie tempo-dipendenti e intervenire in maniera corretta è fondamentale, perché pochi secondi possono cambiare il corso degli eventi e ridurre il rischio di conseguenze gravi»....



«Esserciin caso di patologie tempo-dipendenti e intervenire in maniera corretta èfondamentale, perché pochi secondi possono cambiare il corso degli eventi eridurre il rischio di conseguenze gravi». A sostenerlo al Welfare di RegioneLombardia è Giulio Gallera durante l’evento “Il ritmo della vita”, organizzatodal Consiglio regionale della Lombardia, durante il quale sono stati consegnatii certificati di frequenza e gli attestati di benemerenza alle associazioni chehanno contribuito all’organizzazione di formazione sul territorio. «Insiemeall’Azienda regionale emergenza urgenza (Areu) stiamo offrendo una formazione adoperatori sanitari, infermieri, personale delle ambulanze sul corretto utilizzodegli oltre 7000 defibrillatori presenti sul territorio regionale. Ad oggi sono155 mila le persone formate, ma non ci fermiamo perché l’intervento di ciascunodi noi può davvero fare la differenza».

«InRegione Lombardia – ha aggiunto l’assessore – nel 2016 si sono registrati circa11.000 arresti cardiaci, il 66% dei quali in presenza di testimoni. Ma solo nel2,9% dei casi la defibrillazione è stata eseguita da testimoni mediantedefibrillatore automatico. L’obiettivo è quello di essere presenti quanto piùpossibile sul territorio: contiamo quest’anno di arrivare al 3,5% degliinterventi eseguiti da testimoni». Semplici azioni che possono salvare la vita.



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!