SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
03/11/2017, 15:13

epidurale, parto naturale, posizione materna, nascita spontanea



Anestesia-epidurale,-in-posizione-supina-aumenta-la-probabilità-di-parto-naturale


 Far distendere le donne durante la seconda fase del travaglio dopo un’anestesia epidurale si associa ad aumento dei tassi di nascita spontanea con parto naturale senza un corrispettivo aumento delle complicanze.



Far distendere le donne durante la seconda fase del travaglio dopo un’anestesia epidurale si associa ad aumento dei tassi di nascita spontanea con parto naturale senza un corrispettivo aumento delle complicanze. A sostenerlo è uno studio condotto in Gran Bretagna e pubblicato sul British Medical Journal. Secondo Debra Bick del Kings College di Londra, che ha partecipato alla sperimentazione, le donne che ricevono l’anestesia epidurale contro il dolore durante il travaglio hanno maggiori probabilità di avere un parto naturale rispetto a quelle che utilizzano altri metodi di analgesia. Inoltre, ad influenzare il fenomeno sembra sia anche la posizione materna nella seconda fase del travaglio successiva alla completa dilatazione della cervice: per esempio in posizione supina o verticale (sedute, inginocchiate o in piedi). I risultati hanno mostrato che il tasso di parti naturali era più elevato nel gruppo di donne che hanno adottato la posizione sdraiata (41%) rispetto alle donne che hanno adottato la posizione verticale (35%), senza peraltro mostrare differenze in altri esiti materni o neonatali. Per i ricercatori la posizione seduta potrebbe ostacolare l’uscita pelvica del feto a causa della pressione sul coccige, tanto da suggerire a chi riceve un’anestesia epidurale la libera scelta di adottare nella seconda fase del travaglio la posizione supina (orizzontale) fino a quando i dati non evidenzieranno risultati diversi. 


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!