SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
13/10/2017, 18:52

cannabis, cannabinoidi, THC, sistema endocannabinoide, influenza immunomodulante, miglioramento sintomi,



Endocannabinoidi-efficaci-con-scarsi-effetti-collaterali-nelle-malattie-gastro-reumatologiche


 Di pari passo con i riconoscimenti giuridici, che comunque non lasciano spazi alla legalizzazione della cannabis per uso ludico e personale, le indagini scientifiche confermano l’efficacia del sistema endocannabinoide....



Di pari passo con i riconoscimenti giuridici, che comunque nonlasciano spazi alla legalizzazione della cannabis per uso ludico e personale, leindagini scientifiche confermano l’efficacia del sistema endocannabinoide presentein quasi tutto il nostro corpo (in particolare nel sistema immunitario), grazieai recettori CB-1 e CB-2 del tetrahydrocannabinolo (THC).«Degli oltre 60 componenti contenuti in natura nella piantadi Cannabis sativa, il THC è ilprincipale ingrediente con proprietà psicotrope insieme al cannabidiolo (CBD) nonpsicoattivo» spiega Laura Bazzichi,reumatologa dell’AOU di Pisa intervenuta al 4° Congresso nazionale della Societàitaliana di gastro reumatologia (Sigr). «Oltre 25 anni di studi sperimentali dimostrano l’influenza immunomodulantedei cannabinoidi sul sistema immunitario, nelle attività dei linfociti T e B comedelle cellule NK, della microglia e dei macrofagi. I cannabinoidimodulano la produzione e la funzione delle sostanze infiammatorie (citochine) infase acuta con un aumento del livello di quelle antinfiammatorie. A ciò corrisponde un miglioramento di alcuni sintomi delle malattieautoimmuni che interessano il 3% della popolazione mondiale».Per quanto riguarda il meccanismo d’azione, «studi preclinicinelle malattie infiammatorie croniche intestinali (Mici) condotti su modelli animalisembrano suggerire un ruolo omeostatico dei componenti del sistema endocannabinoide(ECS) nell’intestino», interviene VincenzoBruzzese, past President Sigr. «Di conseguenza, si ritiene che la valorizzazionedel segnale endocannabinoide sia una risposta ai disturbi infiammatori conl’obiettivo di ripristinare l’equilibrio del tessuto o dell’organo offeso».Negli ultimi anni, la ricerca scientifica ha indagato i possibiliusi medici di alcuni componenti della cannabis soprattutto riguardo la terapia deldolore, per coadiuvare il trattamento di alcune patologie, diminuire i disturbiinfiammatori o ridurre fastidiosi sintomi correlati a varie malattie (dolore, nausea,ecc.), ma le conclusioni sono ad oggi ancora limitate, nonostante «la vasta espressionedi CB2 sulle cellule immunitarie - aggiunge Bazzichi - faccia intuire un legamecon l’autoimmunità. Le sperimentazioni hannostabilito l’efficacia della cannabis terapeutica in malattie quali artrite reumatoide(AR), diabete tipo 1 e sclerosi sistemica, fibromialgia, lupus eritematoso sistemico(Les), dimostrando una correlazione tra attività di malattia e cannabinoidi.Considerando la cronicità delle malattieautoimmuni, il significato di trovare un trattamento farmacologico che abbia effettiavversi relativamente bassi è di primaria importanza».Altra cosa, avverte l’esperta, è la sostanza reperibile attraversoil mercato illegale rispetto a quella impiegata per uso medico: la sua pericolosità riguarda sia la qualità dellasostanza sia la quantità di principio attivo in essa contenuto, che può esserepresente in concentrazioni variabili.


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!