SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
14/07/2017, 13:46

falsi miti, creme solari, estate, protezione, vitamina D, abbronzatura,



Solari,-12-leggende-metropolitane-da-sfatare-sui-prodotti-per-proteggere-la-pelle-


 Olio, latte, crema, gel, schermo totale, make-up. Tanti prodotti per evitare i danni dell’esposizione al sole, spesso selezionati "al volo" al supermercato prima della partenza per le tanto agognate ferie estive. Ma se il tempo è nuvoloso...



Olio, latte, crema, gel, schermo totale, make-up. Tanti prodotti per evitare i danni dell’esposizione al sole, spesso selezionati "al volo" al supermercato prima della partenza per le tanto agognate ferie estive. Ma se il tempo è nuvoloso servono forse a poco, quest’anno si possono utilizzare quelli dell’anno scorso, e comunque un prodotto vale l’altro. Purtroppo sono almeno 12 i falsi miti che ancora sopravvivono sui solari, leggende o credenze popolari che è meglio conoscere per decidere come e quando proteggersi in estate dai danni causati dai raggi solari. A fare il punto è un’indagine di Medical News Today, tenuto conto poi che il 73% delle protezioni solari non funziona come dovrebbe, secondo la guida stilata dall’Environmental Working Group’s (EWG), il gruppo di lavoro ambientale americano che ha testato l’efficacia di oltre 1400 prodotti.
1.La protezione solare non è sempre necessaria.
Falso. Ogni volta che il corpo è esposto al sole viene "bombardato" dai raggi ultravioletti (UV), anche quando il cielo è nuvoloso. E il make-up non è sufficiente da solo a proteggere il viso.
2.La protezione solare non fa assorbire la vitamina D.
Falso. Bastano 15-30 minuti di sole al giorno per ottenere la giusta quantità di vitamina D, oltretutto facilmente raggiungibile perché i filtri perdono presto efficacia.
3.Tutte le protezioni solari si equivalgono.
Falso. Quelle a base di ossido di zinco o titanio schermano fisicamente i raggi e sono più efficaci rispetto a quelle contenenti ingredienti chimici come l’avobenzone. In ogni caso la Fda americana consiglia di utilizzare solari con un indice di protezione (Spf) pari a 15 o addirittura superiore, anche nelle giornate nuvolose.
4.A chi ha la pelle scura non serve alcuna protezione.
Falso. I raggi solari favoriscono l’invecchiamento della pelle anche in coloro che hanno più melanina, la quale non è in grado di contrastare lo spettro UVB.
5.L’abbronzatura preventiva con lampade solari previene i danni del sole.
Falso. In realtà utilizzano elevate concentrazioni di UVA per scurire rapidamente la pelle, ma proteggono poco dalle scottature causate dagli UVB.
6.Il make-up è sufficiente a proteggere il viso dai raggi solari.
Falso. La schermatura c’è, ma non è certamente sufficiente.
7.I solari proteggono quanto gli occhiali e un abbigliamento adeguato.
Falso. Nelle ore più calde della giornata meglio affidarsi a lenti scure e cappello.
8.La crema solare non favorisce l’abbronzatura.
Falso. I raggi solari raggiungono comunque ogni parte del il corpo. Un cappello e vestiti lunghi schermano meglio.
9.La protezione causa problemi di salute a causa dell’ossibenzone.
Falso. Uno studio clinico pubblicato su Archives of Dermatology dimostra che le quantità di ossibenzone contenute nei solari sono talmente piccole da non essere nocive anche con l’uso quotidiano. 
10.Un’applicazione dura tutto il giorno.
Falso. La crema solare, a causa della luce, perde efficacia. Pertanto va riapplicata ogni 2 o 4 ore di esposizione al sole.
11.La protezione solare è resistente all’acqua.
Falso. Nessun prodotto è al 100% impermeabile, bisogna sempre riapplicarla dopo il bagno.
12.La protezione solare non ha mai scadenza.
Falso. Gli ingredienti possono rovinarsi nel tempo e lasciare la pelle non protetta. Quindi è un prodotto inutile e dannoso, perché inefficace come filtro solare e poco salutare per la pelle a causa degli ingredienti inevitabilmente degradati (ossidazione) dal tempo.


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!