SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
05/06/2017, 18:41

fitness trackers, frequenza cardiaca, calorie,



Fitness-trackers,-più-precisi-a-misurare-la-frequenza-cardiaca-che-le-calorie-bruciate


 Sono ormai milioni le persone che durante l’attività fisica indossano braccialetti per monitorare diversi parametri fisiologici. Ma se la frequenza cardiaca viene registrata con sufficiente precisione, così non è per la stima del consumo energetico.



Sono ormai milioni le persone che durante l’attività fisica indossano braccialetti per monitorare diversi parametri fisiologici. Ma se la frequenza cardiaca viene registrata con sufficiente precisione, così non è per la stima del consumo energetico. Almeno è quanto sostiene uno studio di Euan Ashley, della Stanford University a Palo Alto in California, pubblicato sul Journal of Personalized Medicine. 
Per giungere a tale conclusione i ricercatori USA hanno messo alla prova 7 dispositivi diversi (Samsung Gear S2, Microsoft Band, Apple Watch, Fitbit Surge, MIO Alpha 2, Basis Peak e PulseOn) che, per la frequenza cardiaca, hanno evidenziato un errore medio sotto la soglia accettabile del 5% durante il test al cicloergometro, ma inferiore al 20% per il dispendio energetico in varie attività. In generale, l’errore più basso registrato dai dispositivi si è verificato al test con il cicloergometro, mentre quello il più alto per l’attività di "walking" (camminata), con una frequenza più elevata negli uomini, nei soggetti con indice di massa corporea (BMI) maggiore e un tono di pelle più scuro. 
I 3 device che si sono comportati meglio con un errore medio uguale o inferiore al 5% per la frequenza cardiaca durante la camminata sono Apple Watch (2,5%), PulseOn (4,9%) e Microsoft Band (5,6%), mentre nei rimanenti 4 dispositivi l’errore medio variava dal 6,5% all’8,8%. Nella misura delle calorie il Fitbit Surge ha fatto registrare il più basso tasso d’errore medio nei vari compiti (27,4%9, a differenza del PulseOn che ha ottenuto il più alto (92,6%9. A detta degli esperti il problema è riconducibile al fatto che, mentre la frequenza cardiaca viene misurata direttamente, il dispendio energetico si ottiene attraverso un algoritmo che per quanto preciso non riesce a tenere conto di tutte le variabili individuali. 


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!