SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
26/05/2017, 12:31

punture, insetti, allergia, shock anafilattico,



Federasma,-come-prevenire-le-punture-di-insetti-e-intervenire-in-caso-di-emergenza


 Sono quasi 5 milioni le persone che ogni anno, in Italia, vengono punte da api, vespe e calabroni. Purtroppo l’1-10% di loro può sviluppare una reazione allergica ...



Sono quasi 5 milioni le persone che ogni anno, in Italia, vengono punte da api, vespe e calabroni. Purtroppo l’1-10% di loro può sviluppare una reazione allergica locale di entità lieve o addirittura grave, come lo shock anafilattico, con il rischio di perdere la vita. Per ridurre le probabilità di essere punti da questi insetti Federasma e Allergie onlus-Federazione italiana pazienti hanno messo a punto e diffuso, attraverso la campagna di informazione "Punto nel Vivo", un codice di regole da seguire:
oevitare di fermarsi a lungo in punti vicino a piante in fiore o alberi da frutto
oprofumi dolci, deodoranti e repellenti per le zanzare attraggono gli imenotteri
oper l’abbigliamento, meglio optare per pantaloni e maglie a manica lunga e cappello; in caso di giardinaggio usare anche i guanti
oi colori bianco, beige e verde sono consigliati più di quelli sgargianti, che tendono ad attirare le api
oper le scarpe, meglio quelle chiuse evitando di camminare scalzi
ofrutta, dolci, gelati e panini attirano vespe e calabroni, allo stesso modo delle bibite che contengono zucchero
ochiudere bene spazzatura e sacchetti all’interno degli appositi contenitori 
oLe vespe regine possono vivere in stivali, cassetti, armadi e guanti: controllare sempre i vestiti prima di indossarli
onon uccidere gli insetti senza motivo, potrebbero essercene altri nelle vicinanze. Le api, per esempio, sono in grado di richiamare le altre in caso di puntura
oprima di pulire o fare giardinaggio, controllare l’eventuale presenza di nidi
oin caso di attacco, coprire il capo.
Nel malaugurato caso si fosse punti, ecco come comportarsi:
odopo aver individuato il pungiglione nella cute, toglierlo utilizzando un ago o una carta plastificata (per esempio una carta di credito)
oattenzione alla pinzetta: se può sembrare la scelta più ovvia, in realtà il rischio è di spremere il veleno rimasto nel pungiglione nel tentativo di estrarlo
odisinfettare con acqua ossigenata
oapplicare ghiaccio o acqua molto fredda per ridurre l’assorbimento del veleno e la sensazione dolorosa
oapplicare una crema al cortisone
oin caso di punture in zone delicate (interno della bocca, degli occhi, del naso, ecc.) o di punture plurime, recarsi in pronto soccorso.


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!