SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
19/05/2017, 13:01

udito, menopausa, terapia ormonale sostitutiva, TOS, menopausa tardiva,



Menopausa-tardiva,-sale-il-rischio-di-perdita-dell’udito-con-la-terapia-ormonale-sostitutiva-


 Aumenta il rischio di disturbi dell’udito se la menopausa si presenta in età avanzata e si utilizza la terapia ormonale sostitutiva (TOS). A sostenerlo è uno studio pubblicato su Menopause...



Aumenta il rischio di disturbi dell’udito se la menopausa si presenta in età avanzata e si utilizza la terapia ormonale sostitutiva (TOS). A sostenerlo è uno studio pubblicato su Menopause, l’organo di stampa della Società nordamericana della menopausa, su oltre 80 mila donne arruolate nel Nurses’ Health Study II. 
Un problema, secondo la ricercatrice Sharon Curhan del Brigham and Women’s Hospital di Boston, che interessa ben 48 milioni di americani con tendenza a salire a causa dell’invecchiamento della popolazione. Viene in questo modo a cadere l’ipotesi secondo cui l’utilizzo della TOS aiuterebbe a prevenire la perdita dell’udito associata alla mancanza di estrogeni con l’arrivo della menopausa. Ad essere cruciale, secondo gli esperti, non è tanto la menopausa naturale o indotta, quanto l’età d’insorgenza che vedrebbe aumentare il rischio in caso di menopausa tardiva. 
Inoltre, l’utilizzo di terapia ormonale sostitutiva mostra una correlazione significativa con la perdita di udito, ma non in senso protettivo come pensavano gli scienziati, quanto in senso opposto. Le donne che assumono la TOS sono infatti a maggior rischio di problemi uditivi e il rischio aumenta con l’aumentare della durata della terapia ormonale: è maggiore del 15% rispetto alle donne che non hanno mai assunto TOS se il trattamento dura dai 5 ai 9,9 anni; è maggiore del 21% se si superano i 10 anni. 


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!