SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
17/02/2017, 16:03

detersivo, bucato, lesioni oculari, ustione chimica,



Aumentano-le-lesioni-oculari-in-età-prescolare-da-detergenti-liquidi-per-lavatrice-in-capsule


 È aumentato di oltre 30 volte, tra il 2012 e il 2015, il numero di ustioni chimiche oculari provocato da capsule monodose di detersivo per bucato tra i bambini in età prescolare.



È aumentato di oltre 30 volte, tra il 2012 e il 2015, il numero di ustioni chimiche oculari provocato da capsule monodose di detersivo per bucato tra i bambini in età prescolare. A lanciare l’allarme è uno studio americano coordinato da Sterling Haring della Johns Hopkins University di Baltimora e pubblicato su Jama Ophthalmology. 
I detergenti liquidi per lavatrice confezionati in capsule monodose contengono circa 32-35 ml di detergente concentrato anidro in un involucro idrosolubile, e la loro sempre più alta diffusione ha portato ad un aumento, soprattutto tra i bambini, di lesioni non solo oculari, ma anche a livello di polmoni, laringe e faringe, secondo i ricercatori che hanno esaminato i dati raccolti tra il 2010 e il 2015 del National Electronic Injury Surveillance System (Neiss), archivio elettronico gestito dalla Commissione USA per la sicurezza dei prodotti.
Oggetto della ricerca erano le lesioni oculari da ustione chimica o le congiuntiviti riscontrate tra i bambini in età prescolare, ossia nel periodo compreso fra 3 e 4 anni, identificando 1201 lesioni oculari causate da capsule di detersivo monodose, con un numero di ustioni chimiche aumentato da 12 casi nel 2012 a 480 nel 2015. 
Secondo quanto rilevato dagli scienziati, le lesioni si sono verificate quasi esclusivamente in ambiente domestico attraverso la manipolazione delle capsule fino a spruzzarne il contenuto in uno o entrambi gli occhi o sulle loro mani utilizzate per strofinarsi gli occhi. Suggerimento ai produttori di detersivi: rendere meno attrattive le confezioni, eliminando i colori brillanti e aumentando nel contempo la resistenza dell’involucro alla manipolazione.


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!