SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
18/01/2017, 18:54

sport, salute, attivit fisica, movimento, benefici,



Rischio-di-mortalità,-gli-sportivi-della-domenica-promossi-a-pieni-voti-


 Corrono meno rischi di morire a causa di tumori o malattie cardiovascolari rispetto ai sedentari i cosiddetti "guerrieri del weekend"



Corrono meno rischi di morire a causa di tumori o malattie cardiovascolari rispetto ai sedentari i cosiddetti "guerrieri del weekend", ovvero gli sportivi del fine settimana che concentrano il loro impegno in tuta in 1-2 giorni, È quanto sostiene un team di ricercatori australiani con uno studio pubblicato su Jama Internal Medicine. Insomma, per fare bene alla salute l’attività fisica non deve essere per forza regolare e costante: anche chi concentra i propri sforzi nel fine settimana si assicura preziosi vantaggi, anche in caso di obesità o altre patologie concomitanti.
«Una notizia davvero molto incoraggiante», ammette l’autore principale dello studio Emmanuel Stamatakis, dell’Università di Sydney. «Essere fisicamente attivi solo una o due volte a settimana è associato a un minor rischio di morte, anche tra le persone che fanno un po’ di attività senza raggiungere i livelli di esercizio raccomandati. Ma per ricavare i massimi benefici per la salute è sempre consigliabile soddisfare e superare i volumi raccomandati di attività fisica». In pratica, più l’attività fisica è regolare più bassi saranno rischi di mortalità per tutte le cause, malattie cardiovascolari e tumori. L’OMS alle persone adulte raccomanda di fare almeno 150 minuti la settimana di attività ad intensità moderata, o almeno 75 minuti la settimana di attività vigorosa. Ora la ricerca promuove anche chi concentra tutto lo sforzo in 1-2 giorni. Anche se a farlo con maggiore frequenza, spiegano i ricercatori, sono soprattutto gli uomini (56%). 


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!