SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
06/01/2017, 10:00

meningite, allarme, meningococco, malattia, salute,



Emergenza-meningite-batterica,-il-meningococco-non-è-l’unico-responsabile-dell’infezione


 Non è l’unico responsabile della meningite batterica il meningococco, come dimostra il caso della maestra di Roma deceduta a causa di un batterio normalmente presente nell’intestino: l’Escherichia coli.



Non è l’unico responsabile della meningite batterica il meningococco, come dimostra il caso della maestra di Roma deceduta a causa di un batterio normalmente presente nell’intestino: l’Escherichia coli.
Tant’è che la forma virale di meningite è quella più comune: di solito non ha conseguenze gravi e si risolve nell’arco di 7-10 giorni. La forma batterica è più rara, ma estremamente più seria con conseguenze spesso fatali. Le infezioni batteriche più frequentemente causa di meningite (oltre al meningococco) sono quelle da Streptococcus pneumoniae (pneumococco) e da Haemophilus influenzae. Nei neonati e nei bambini molto piccoli sono frequenti anche i batteri che si trovano nel tratto digestivo come l’E. coli e alcuni streptococchi, ma rari sono i casi dove l’E. coli provoca un’infezione fatale alle meningi negli adulti.
L’H. influenzae B era fino alla fine degli anni Novanta la causa più comune di meningite nei bambini fino a 5 anni, ma grazie all’introduzione della profilassi con vaccino esavalente i casi di meningite causati da questo batterio si sono ridotti moltissimo. Negli adulti, la Neisseria meningitidis (meningococco), che colonizza le alte vie respiratorie (naso e gola) spesso di portatori sani e asintomatici (2-30% della popolazione), e lo S. pneumoniae (agente più comune di malattia batterica invasiva) insieme provocano l’80% dei casi di meningite batterica, con aumentato rischio di coinfezione da Listeria monocytogenes negli individui over 50.


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!