SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
02/12/2016, 11:37

bancomat, germi, batteri, salute, tastiera,



Infezioni-senza-frontiere,-tastiere-di-bancomat-fonti-di-virus-influenzali-e-batteri


 Batteri, virus, funghi, tracce di cibo. Sulle tastiere dei bancomat si nasconde un vero e proprio nido di germi.



Batteri, virus, funghi, tracce di cibo. Sulle tastiere dei bancomat si nasconde un vero e proprio nido di germi. Un dispositivo utile apparentemente innocuo in grado, tuttavia, di favorire la circolazione di malattie stagionali. È quanto sostierne uno studio dell’Università di New York, pubblicato su mSphere, la rivista della Società americana di microbiologia (ASM).
Già diverse ricerche avevano evidenziato la presenza di microrganismi sulle tastiere di numerose apparecchiature (dai pc ai telefoni ai distributori automatici di biglietti per il trasporto pubblico), rilevando sempre una buona quantità di microbi. Per quantificarne la presenza sui bancomat i ricercatori hanno analizzato 66 macchine in diversi quartieri della Grande Mela. Le superfici dei distributori presentano un’interessante biodiversità: i microrganismi più presenti sono quelli sulla pelle umana. Ma sono stati rilevati anche microbi intestinali o altri patogeni comuni sulla mucosa genitourinaria.
Frequenti anche le tracce di cibo, differenti da quartiere a quartiere: a Chinatown sono state riscontrate tracce di molluschi e pesce, ad Harlem di pollo. Ma è lo zucchero, in generale, il residuo alimentare più ritrovato. La quantità di microrganismi, poi, è legata anche al flusso turistico dell’area presa in esame e alla frequenza della pulizia effettuata, in realtà rara per tutti gli ATM. Per i ricercatori, però, questa flora presente sulle tastiere dei bancomat non deve suggerire rischi seri di salute pubblica, anche se si tratta di un fattore di trasmissione infettiva in grado di favorire le malattie stagionali. 


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!