SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
11/11/2016, 12:53

diabete, cani, gatti, zuccheri, malattie,



Anche-gli-animali-domestici-oversize-e-sedentari-a-rischio-di-diabete-di-tipo-2


 Con il cucciolo di casa si condividono gioie e dolori, e talvolta anche le malattie...



Con il cucciolo di casa si condividono gioie e dolori, e talvolta anche le malattie. Come il diabete che, oltre a contare solo in Italia 3 milioni di persone con diagnosi di diabete di tipo 2 (ma un milione di loro non ha ancora ricevuto una diagnosi), non risparmia cani e gatti di ogni età, sesso o razza (un caso su 100-500). Tanto che veterinari e diabetologi hanno deciso di scendere in campo uniti per sensibilizzare i cittadini sull’importanza della diagnosi precoce, di stili di vita sani e corrette terapie anche per i nostri amici a 4 zampe.  
Infatti, oltre al fattore genetico e all’età, vanno considerati i fattori di rischio riconducibili allo stile di vita: obesità e insufficiente esercizio fisico. Al diabete di cani e gatti sarà dedicato un intero mese, con la partecipazione di decine di strutture veterinarie in tutta Italia. L’iniziativa, patrocinata dalla Federazione nazionale ordini veterinari italiani (FNOVI) e dall’Associazione nazionale medici veterinari italiani (ANMVI), è organizzata insieme a Diabete Italia onlus, l’associazione che da 14 anni organizza la Giornata mondiale istituita dall’International Diabetes Federation e dall’Oms. 
In programma un calendario di iniziative, in ambulatori e cliniche veterinarie: incontri informativi sulla patologia, sui sintomi e sulla prevenzione. La diagnosi tempestiva, assicurano gli esperti, e la terapia insulinica accompagnata a stili di vita e alimentazione corretti permettono all’animale diabetico di vivere una vita normale. 
«Ma i proprietari devono essere consapevoli che anche gli animali possono ammalarsi di diabete, esattamente come l’uomo e con le stesse dinamiche», avverte Marco Melosi, presidente ANMVI». 
«La concentrazione persistente di alti livelli di zucchero nel sangue - aggiunge Federico Fracassi della Scuola di Medicina veterinaria dell’Università di Bologna - può portare a gravi complicazioni, con notevole ricadute sulla qualità e l’aspettativa di vita. Nel cane è molto frequente la cataratta, nel gatto molto comune è la debolezza degli arti posteriori dovuta a un danno neurologico». Spesso quando l’animale arriva dal veterinario la malattia è già avanzata. «È necessario, dunque, fare attenzione ai primissimi sintomi e saperli riconoscere», ammonisce Melosi. «Gli occhi del proprietario, come dice lo slogan della campagna, sono la loro voce».  
I campanelli d’allarme? Sete intensa, diuresi abbondante, perdita di peso, letargia (l’animale è meno attivo o dorme di più), occhi opachi nel cane, assenza di autopulizia nel gatto, pelo rado, secco e opaco. Alcune razze canine sono più a rischio come Terrier, Schnauzer nano, Beagle, Labrador, Barboncino, Samoiedo e Golden Retriever. La malattia può manifestarsi fra i 4 e i 14 anni, ma il picco di prevalenza è fra i 7 e i 9 anni di età nel cane. Le femmine, soprattutto quelle non sterilizzate, sono colpite con frequenza doppia rispetto ai maschi. Fra i gatti, invece, i più esposti alla patologia sono i maschi non sterilizzati e quelli con patologie croniche del pancreas e della tiroide (ipertiroidismo) di entrambi i sessi.


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!