SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
14/10/2016, 16:42

esercizio fisico, cuore, infarto, rabbia, sport,



Praticare-attività-fisica-quando-si-è-arrabbiati-può-triplicare-il-rischio-infarto


 L’esercizio fisico vigoroso, in condizioni di eccessiva agitazione, può arrivare a triplicare il rischio di un attacco di cuore nel giro di un’ora.



L’esercizio fisico vigoroso, in condizioni di eccessiva agitazione, può arrivare a triplicare il rischio di un attacco di cuore nel giro di un’ora. È quanto sostengono gli scienziati canadesi della McMaster University di Hamilton, in Ontario, che hanno condotto l’indagine sulla "relazione pericolosa" fra rabbia e sport nell’ambito del più vasto Interheart Study. La nuova ricerca, pubblicata sulla rivista Circulation dell’American Heart Association (AHA), confermerebbe un raddoppio del rischio di infarto in presenza di turbamento emotivo e sforzo fisico. L’associazione risulta ancora più forte (il pericolo arriva a triplicarsi) quando sia il turbamento emotivo sia l’esercizio fisico sono molto pesanti. La verifica è avvenuta analizzando le informazioni relative a 12.461 pazienti infartuati provenienti da 52 paesi diversi, d’età media di 58 anni, che avevano completato un questionario sul tipo di sensazioni che avevano sperimentato nell’ora precedente l’infarto. I risultati hanno mostrato che il 14% di loro era impegnato in attività fisica e che un ulteriore il 14% risultava mentalmente sconvolto.
Secondo l’autore principale dello studio Andrew Smyth, «gli stimoli estremi, sia emotivi sia fisici, hanno effetti simili sul corpo. Entrambi possono aumentare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, modificare il flusso di sangue attraverso i vasi e ridurne l’apporto al cuore. L’attività fisica regolare ha molti benefici per la salute, compresa la prevenzione di malattie cardiache; quindi vogliamo che le persone continuino a praticarla. Ma consiglio di astenersi quando si è arrabbiati o emotivamente disturbati».


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!