SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
04/08/2016, 12:57

cefalee, mal di testa, emicrania, vacanza,



I-consigli-del-neurologo-per-prevenire-e-combattere-il-mal-di-testa-in-vacanza-


 Per chi soffre di emicrania non sempre la vacanza è anche sinonimo di tregua dalle crisi di mal di testa.



Per chi soffre di emicrania non sempre la vacanza è anche sinonimo di tregua dalle crisi di mal di testa. Sembra un paradosso, ma proprio quando siamo meno stressati gli attacchi di mal di testa invece di cessare, si fanno più tenaci e talvolta aumentano.
«In vacanza cambiano i ritmi: passiamo da uno stile di vita spesso sedentario e al chiuso ad attività di movimento all’aperto, abbiamo abitudini alimentari diverse e variano gli orari di sonno e veglia», spiega il neurologo Vincenzo Tullo dell’Ambulatorio cefalee del Centro medico Santagostino di Milano. «Disturbi del sonno, variazioni delle abitudini alimentari, esposizione alla luce del sole intensa, variazioni climatiche: sono tutti fattori scatenanti che possono intensificare il numero di attacchi di mal di testa».
Come evitare che la tanto attesa vacanza si trasformi in un vero e proprio incubo dal quale fuggire? «Chi soffre di emicrania - avverte il neurologo milanese - deve cercare di mantenere i ritmi di vita il più possibile simili a quelli che ha durante il resto dell’anno: non saltare i pasti, scegliere i cibi da consumare (evitare cioccolato, formaggi, carni grasse, insaccati, frutta secca, cibi fritti, caffè e tè). Anche il sonno va curato in modo particolare: bisogna dormire un numero di ore adeguato (non troppe o troppo poche), in un ambiente dalla temperatura confortevole (21-22°C), con un pigiama di cotone che assorba il sudore. Attenzione anche a non esagerare con gli alcolici e a non fumare eccessivamente, entrambe abitudini che in vacanza tendiamo a intensificare senza farci caso». 
Per chi si prepara a viaggiare su tratte internazionali, il "jet lag" rappresenta un fattore di rischio da non sottovalutare. «Bisogna iniziare almeno 3 giorni prima a contrastare la differenza di fuso orario aiutandosi con la melatonina, un integratore utile per compensare le variazioni del ritmo sonno-veglia. I cambiamenti climatici e di altitudine vanno in generale affrontati invece in modo il più possibile graduale».
Se queste attenzioni non bastano, vengono in aiuto i farmaci. «È bene, anche in vacanza, avere sempre sotto mano un antidolorifico - avverte l’esperto - che per ognuno di noi è diverso: scegliete quello che per esperienza sapete avere più effetto, ovviamente in accordo con il medico di famiglia o lo specialista. Però non aspettate troppo a prenderlo, il dolore può diventare ingestibile con il rischio che sia troppo tardi perché il farmaco abbia effetto. Anche in vacanza non dimenticatevi di segnare quando e quanti antidolorifici vengono assunti: un uso eccessivo di questi farmaci può avere effetti negativi».
Oltre che intervenire all’occorrenza, la strategia migliore per combattere il mal di testa è la terapia preventiva, che si avvale di farmaci specifici da discutere con lo specialista: al ritorno dalle vacanze è bene comunque prenotare una visita con un centro cefalee.


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!