SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
01/07/2016, 18:54

vacanze, estate, automedicazione, consigli,



Le-raccomandazioni-fai-da-te-contro-i-disturbi-che-rischiano-di-rovinare-le-ferie-estive


 Per prevenire e risolvere questi piccoli inconvenienti Assosalute ha presentato il kit dell’autocura in vacanza, una ...





Possono rovinare le nostre vacanze disturbi e contrattempi che insorgono durante la stagione estiva: stomaco sottosopra a causa del viaggio, punture di insetti, escoriazioni, colpi di calore, mal di testa. Per prevenire e risolvere questi piccoli inconvenienti Assosalute, l’Associazione nazionale farmaci di automedicazione, ha presentato il kit dell’autocura in vacanza, una serie consigli utili contro alcuni spiacevoli imprevisti più diffusi nelle diverse destinazioni estive: mare, montagna e viaggi, ma anche ufficio per chi resta in città.



AL MARE
 Dopo una scottatura solare è consigliabile fare subito una bella doccia fredda. Se avete lo stomaco scombussolato dopo una gita in barca, è preferibile mangiare alimenti secchi e poveri di grassi, come grissini o cracker. Da evitare assolutamente il fumo di sigaretta, gli alcolici, le bevande gassate e i cibi grassi. In caso di puntura di api è necessario disinfettare la ferita togliendo con delicatezza il pungiglione e facendo attenzione a non strapparne la parte residua. Per stare al riparo dalle zanzare, invece, porre attenzione alle luci e ai ristagni d’acqua sia nelle abitazioni sia negli ambienti esterni.

IN MONTAGNA
In caso di slogatura alla caviglia lungo un sentiero impervio è necessario mantenere l’articolazione a riposo e fare applicazioni di ghiaccio anche sintetico sull’area interessata. In caso invece di ematoma dopo una caduta durante una passeggiata in montagna, dopo aver escluso una possibile frattura, mettere a riposo la parte lesa. In caso di sbucciature ed escoriazioni lacero-contuse, valutare con attenzione dimensioni e margini della ferita. Se il taglio appare profondo o se esiste il pericolo di infezione, meglio andare al pronto soccorso.

ALL’ESTERO
 In caso di mal di pancia e gonfiore tipici dei disordini alimentari del turista, evitare alimenti che più facilmente introducono aria o gas nel tratto digerente ed eliminare le bibite gassate. Quando la cucina locale rallenta la digestione, moderarsi a tavola, evitando alimenti particolarmente elaborati e ricchi di grassi.
 In caso di stitichezza è preferibile evitare alimenti raffinati, alcolici, fritti e grassi animali ed assumere regolarmente fibre (pane integrale e crusca, frutta e verdura), aumentando l’attività fisica. In caso di dissenteria, invece, la prima regola per ridurre il rischio di trasmissione dei virus è lavarsi spesso le mani. Contro l’insonnia da jet lag conviene evitare bevande contenenti caffeina e in generale evitare tè, caffè o cola la sera. Per chi ama l’attività fisica, invece, sarebbe meglio evitare sforzi intensi prima di dormire.

IN UFFICIO
 Bisogna fare attenzione agli sbalzi di temperatura cercando di non esagerare con l’aria condizionata. L’ideale sarebbe non superare i 5-6 gradi di differenza tra temperatura esterna e quella impostata sul condizionatore. Negli uffici dove l’aria condizionata è molto efficiente, è buona abitudine proteggere le spalle e la gola.
Con caldo e afa vanno evitate bevande contenenti caffeina e, in generale, è opportuno non assumete tè, caffè o cola la sera. Per gli sportivi è utile evitare sforzi intensi prima di dormire: c’è il rischio di avere un’eccessiva stimolazione dell’organismo.

In molti i casi in cui può essere valida l’automedicazione, Assosalute offre suggerimenti sul sito www.semplicementesalute.it. Per esempio contro scottature ed eritema; nausea e vomito; punture di animali e insetti; slogature, strappi, distorsioni; ematomi ed ecchimosi; piccole ferite e escoriazioni; dolore addominale; stipsi; diarrea; insonnia; cattiva digestione; febbre, raffreddore, tosse e mal di gola; gambe gonfie; mal di testa.
Infine, quando le temperature iniziano a salire è fondamentale conservare correttamente i medicinali per evitare che il caldo eccessivo possa danneggiarli.



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!