SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
10/06/2016, 17:48

incontinenza, Neuromodulazione sacrale, cura, torino,



Torino,-inaugurato-il-primo-Centro-europeo-di-neuromodulazione-sacrale-


 E’ stato inaugurato a Torino il primo Centro europeo di Neuromodulazione sacrale una terapia complessa, fondata sull’impianto chirurgico di un pacemaker vescicale, da utilizzare ...



E’ stato inaugurato a Torino, presso la S.C. di Neuro-Urologia della Città della Salute, il primo Centro europeo di Neuromodulazione sacrale, diretto da Roberto Carone, con sede al primo piano dell’Unità Spinale Unipolare del CTO.
La neuromodulazione sacrale è una terapia complessa, fondata sull’impianto chirurgico di un pacemaker vescicale, da utilizzare in pazienti affetti da grave incontinenza urinaria, ritenzione urinaria, dolore pelvico, incontinenza fecale e stipsi ed alcune disfunzioni vescicali di origine neurologica. 
Caratteristica del nuovo Centro è il lavoro di gruppo multidisciplinare (urologi, neurourologi e chirurghi coloproctologi) e multiprofessionale grazie ad un’équipe infermieristica altamente specializzata. Al Centro sono dedicati a tempo pieno 2 medici neurourologi (Paola Bertapelle e Mario Vottero), un supporto esterno da parte di un chirurgo coloproctologo (Ezio Falletto), 4 infermiere e un’ausiliare, dedicate anch’esse a tempo pieno (esempio unico in Italia, in tale ambito, di lavoro di gruppo multiprofessionale). Alla S.C. di Neuro-Urologia viene riconosciuta la maggiore casistica italiana di impianti ed è considerata il punto di riferimento anche per l’insegnamento e la formazione del personale medico e infermieristico su tutto il territorio nazionale.
La Regione Piemonte ha da sempre dimostrato un grande interesse nei riguardi della cura dell’incontinenza, anche attraverso concreti e specifici atti deliberativi che hanno reso il Piemonte leader in Italia nella gestione di questa patologia. Un risultato tangibile raggiunto dalla Regione in questo ambito è stata la realizzazione della prima e a tutt’oggi unica "Rete di Centri per la prevenzione, diagnosi e cura della Incontinenza urinaria", con 40 centri distribuiti su tutto il territorio regionale. Grazie a questo traguardo la Regione Piemonte è stata recentemente chiamata a far parte del tavolo di lavoro dedicato all’incontinenza, costituito a Roma dal Ministero della Salute. Il Ministro Beatrice Lorenzin ha più volte ribadito la volontà di esportare il modello piemontese anche nelle altre regioni d’Italia per realizzare la miglior risposta gestionale-terapeutica a questa patologia che affligge quasi 5 milioni di italiani.



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!