SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
29/04/2016, 18:22

rosmarino, menta piperita, memoria, ricordi,



Studio-britannico-dimostra-che-rosmarino-e-menta-piperita-aiutano-a-rafforzare-la-memoria-


 Il rosmarino si può davvero considerare "erba della memoria": annusarne l’aroma migliora i ricordi.



"Infilare un rametto di rosmarino nella tasca dell’amato che si allontana lo aiuta a ricordare le sue promesse". È a questo detto popolare inglese che deve aver pensato Shakespeare, quando nell’Amleto ha fatto dire a Ofelia: "Ecco del rosmarino, è per la rimembranza". Ma anche Mark Moss, responsabile del Dipartimento di psicologia della Northumbria University britannica e autore di un esperimento per accertare se in folclore e tradizione si celasse una verità scientifica. E i risultati sembrano confermare che il rosmarino si può davvero considerare "erba della memoria": annusarne l’aroma migliora i ricordi. Lo studio ha coinvolto 150 pensionati over 65 sani racchiusi in una stanza dove era stato diffuso aroma di rosmarino, quello di lavanda o nessun aroma. Gli anziani sono stati quindi sottoposti a un test di memoria, mostrando performance migliori del 15% se avevano respirato profumo di rosmarino invece che lavanda o nessun aroma. 
Può sembrare banale, sostengono i ricercatori, però può davvero fare la differenza per esempio quando ci si deve ricordare di assumere un farmaco salvavita. 
Ma il rosmarino non è il solo promosso dalla scienza. Un test indipendente dello stesso gruppo di ricerca ha dimostrato pure che la menta piperita, sotto forma di tisana, può aiutare la memoria e che la camomilla possiede veramente un’azione calmante. Nel secondo esperimento, 180 partecipanti hanno ricevuto tè alla menta piperita, camomilla o semplice acqua calda. Dopo 20 minuti di riposo sono stati sottoposti a prove cognitive e di memoria, oltre a compilare un questionario sull’umore. L’analisi dei risultati ha mostrato che bere tè alla menta, invece di camomilla o acqua calda, rafforza la memoria a lungo termine e migliora prontezza e riflessi. La camomilla, al contrario, rispetto a menta e acqua calda, rallenta significativamente la capacità di memoria e attenzione. 
«Penso che i detti della saggezza popolare tramandati di generazione in generazione fino ai giorni nostri - conclude Moss - siano fondati sull’osservazione di certi comportamenti». 



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!