SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
22/04/2016, 19:32

tumore, neoplasia toracica, app, salute, salute che fare,



Curarsi-vicino-a-casa-grazie-a-una-rete-sulle-neoplasie-toraciche-e-a-una-App-per-i-medici


 Consentire ai pazienti di affrontare il percorso di cura per un tumore nell’ospedale vicino a casa, senza doversi allontanare per mesi dalla famiglia ...



Consentire ai pazienti di affrontare il percorso di cura per un tumore nell’ospedale vicino a casa, senza doversi allontanare per mesi dalla famiglia e dal posto di lavoro. Con questo obiettivo comune, oltre 40 centri italiani fanno rete intorno all’Istituto nazionale dei tumori a sostegno del progetto "Insieme per le neoplasie toraciche", nato per facilitare il percorso di cura dei pazienti affetti da una patologia polmonare
A supporto dei medici sono stati creati il sito web www.insiemeperleneoplasietoraciche.it, con accesso ai soli membri e una App per smartphone, strumenti che agevolano la ricerca e il contatto diretto con gli specialisti che operano nei centri più vicini all’abitazione del paziente e nei quali le persone malate potranno seguire la terapia secondo i protocolli indicati dall’Istituto nazionale dei tumori (Int) o da altri ospedali.
«Ogni giorno assistiamo ai "viaggi della speranza" di pazienti che vengono da lontano e spesso non sono a conoscenza del fatto che a pochi chilometri dal loro domicilio esiste un centro che può garantire loro la stessa qualità di cura senza il prezzo di doversi muovere e sradicare dalla proprie abitudini ed esigenze di vita quotidiana», spiega Marina Chiara Garassino, responsabile della SS Oncologia medica toraco-polmonare, Fondazione Irccs Istituto nazionale dei tumori di Milano, ideatrice e capofila del progetto. «Su queste basi alcuni anni fa è stato ideato il primo incontro della nostra rete, con l’obiettivo di creare uno strumento che ci aiutasse a migliorare l’interazione tra medici e tra noi e il paziente».
Oggi, attraverso una fitta rete di cooperazione, i medici hanno la possibilità di indirizzare i pazienti al centro di cura idoneo grazie a "invii protetti", evitando inutili e spesso dannosi ritardi nell’accesso al trattamento. «Allo stesso tempo, nei casi in cui il paziente deve essere sottoposto a protocolli clinici particolari che si svolgono solo in Int, i centri di tutta Italia si possono mettere in contatto con l’Istituto in tempi brevi», continua Garassino. «Obiettivo del progetto è infatti facilitare lo scambio di informazioni sui progetti di ricerca in essere nei centri partecipanti per creare una "rete al servizio del paziente", che potrà quindi ricevere la miglior opportunità terapeutica disponibile sul territorio nazionale».



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!