SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
08/04/2016, 19:03

vaccino, tumore, carcinoma, farmaco biologico, chemioterapia, neoplasia,



Italiano-il-brevetto-di-un-nuovo-vaccino-anticancro-grazie-a-gruppo-di-ricerca-"no-profit"


 La "prima volta" in Italia di un gruppo no profit che brevetta un nuovo farmaco biologico,vaccino antitumorale Tspp (Thymidylate synthase poly-epitope peptide) che...



Si è chiusa con successo al Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena la prima fase di sperimentazione clinica del vaccino antitumorale Tspp (Thymidylate synthase poly-epitope peptide), brevettato dai ricercatori dell’Università di Siena e dall’Azienda ospedaliera universitaria (AOU) senese. A sottolineare la "prima volta" in Italia di un gruppo no profit che brevetta un nuovo farmaco biologico e riesce a portarlo in sperimentazione clinica nonostante le difficoltà, ma soprattutto senza l’aiuto dell’industria farmaceutica, è Luigi Pirtoli, direttore di area medica del Dipartimento oncologico dell’AOU Senese. Il Tspp è stato finora testato su 50 pazienti oncologici, arruolati nella sperimentazione clinica iniziata a maggio 2011, con risultati incoraggianti in particolare nei pazienti con carcinoma del colon già in precedenza sottoposti a tutte le terapie convenzionali. La prima fase della sperimentazione clinica del vaccino antitumorale è stata avviata dal Pierpaolo Correale, oncoimmunologo della AOU senese e dalla microbiologa Maria Grazia Cusi dell’Università di Siena, coadiuvati da Luigi Pirtoli. 
«Si tratta di un nuovo farmaco biologico - spiega Cusi - della classe dei vaccini antitumorali, diretto verso una molecola indispensabile per la crescita neoplastica: la timidilato sintasi. Un enzima che viene bloccato anche da altri chemioterapici, verso i quali però le cellule tumorali imparano rapidamente a difendersi aumentando semplicemente la produzione dell’enzima e permettendo così alle cellule maligne di sopravvivere e, alla lunga, di uccidere il paziente». Il vaccino Tspp, somministrato una volta al mese con una semplice iniezione sottocute, è in grado di attivare una reazione immunitaria in grado di distruggere le cellule tumorali che esprimono alti livelli di timidilato sintasi, bloccando così la crescita neoplastica. «A differenza di tutti gli altri vaccini e farmaci immunologici ormai presenti nel mercato farmaceutico internazionale - avverte tuttavia Cusi - il Tspp è anche in grado di ripristinare la sensibilità delle cellule tumorali sopravvissute ai chemioterapici convenzionali, offrendo così ai pazienti un’ulteriore chance di cura».
«A sorprenderci di più - osserva Pirtoli - è stato il riscontro di una sopravvivenza media superiore ai 12 mesi in pazienti per i quali, generalmente, la prognosi era infausta a breve termine. A questo punto, credo sia necessario un vero e proprio salto di qualità, con la ricerca di potenziali partner nazionali e internazionali, nonché di investitori che vogliano aiutarci a trasformare quella che era una semplice buona idea, in un vero e proprio farmaco antitumorale». Secondo l’esperto, è doveroso ampliare la sperimentazione del vaccino, il cui brevetto è ancora in possesso dell’ateneo senese. 



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!