SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
01/04/2016, 16:52

alimentazione, cuore, dieta, obesit, diabete, ipertensione,



Nutrire-il-cuore,-due-medici-e-uno-chef-al-lavoro-insieme-per-difenderlo-dalle-malattie-


 "Nutrire il cuore", un manuale per difendere il nostro muscolo più prezioso a partire dalla tavola.



L’alimentazione può diventare una vera e propria arma per proteggere il cuore dalle malattie. Tanto da convincere la cardiologa Leda Galiuto e il nutrizionista Giacinto Miggiano, con la consulenza di uno chef pluristellato come Heinz Beck, a scrivere il manuale "Nutrire il cuore" per difendere il nostro muscolo più prezioso a partire dalla tavola. «Il 90% degli infarti - commenta nella prefazione del volume Filippo Crea, ordinario di Cardiologia all’Università Cattolica di Roma - è spiegato da fattori noti come la dislipidemia, l’ipertensione, il diabete, il fumo, la sedentarietà, l’obesità, la dieta scorretta, l’isolamento sociale e la depressione».
«Abbiamo illustrato le varie situazioni che possono metterlo a rischio - spiegano gli autori - e fornito le principali raccomandazioni in campo alimentare per incidere positivamente sulla vita quotidiana». Nel manuale vengono descritte le diverse "facce" del muscolo cardiaco: da quello in forma a quello a rischio, da quello magro a quello grasso, da quello dolce a quello esagerato, da quello in fumo a quello stressato, da quello allenato a quello stanco, con una particolare attenzione al cuore femminile. Al centro del libro gli alimenti giusti da consumare o da limitare in caso di rischio, come primi piatti elaborati (lasagne e cannelloni), condimenti grassi (besciamella e burro), pizza ai quattro formaggi, latte intero e dolci. Il manuale non trascura però la soddisfazione del palato, distinguendo tra fame, desiderio e fame per noia. La sazietà, ricordano gli esperti, nulla può fare contro i circuiti del piacere, che ci fanno perdere il controllo e mangiare cose di cui non abbiamo proprio bisogno. La fame per piacere è comune, basta fare attenzione.
Alle proposte di Heinz Beck è dedicato l’ultimo capitolo del libro, con ricette facili (sono evidenziate proteine, grassi, carboidrati, calorie e colesterolo) in grado di soddisfare ogni tipo di palato. Lo chef spiega come preparare per esempio "Maccheroncini integrali al ferretto con gamberi rossi, purea di melanzana affumicata e croccante di pane", "Risotto all’olio di oliva e grana padano con verdure e scampi in pinzimonio", "Filetto di rombo su crema di caponata e granella ai profumi mediterranei" e "Insalatina di frutta con gelatina al lemongrass (definizione anglosassone della citronella) e gelato allo zenzero".



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!