SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
01/04/2016, 16:32

braccialetti, sport, calorie, fitness, dispendio energetico,



Fitness,-studio-giapponese-boccia-i-braccialetti-contacalorie-per-l’esercizio-fisico


 I braccialetti che promettono di contare le calorie bruciate durante l’attività motoria rischiano di ingannare gli utilizzatori.



I braccialetti che promettono di contare le calorie bruciate durante l’attività motoria quotidiana o facendo sport rischiano di ingannare gli utilizzatori, portandoli a sovrastimare o a sottostimare la quantità di energia spesa: la differenza tra il dato calcolato leggibile sul display e la realtà può arrivare a sfiorare le 600 Kcal. La bocciatura arriva da uno studio condotto dall’Istituto nazionale della salute e della nutrizione di Tokyo, in Giappone, e pubblicato su Jama Internal Medicine.
La ricerca ha valutato 12 braccialetti fitness, 8 dei quali tra i più venduti in Giappone, a confronto con due metodiche scientifiche per la misura del metabolismo corporeo: la camera metabolica e la somministrazione di acqua doppiamente marcata con isotopi non radioattivi rilevabili nel test delle urine. L’indagine ha coinvolto un campione piuttosto ristretto di 19 adulti in salute, 9 uomini e 10 donne dai 21 ai 50 anni, non obesi e in grado di svolgere regolare attività fisica. 
Con la camera metabolica si è misurato il dispendio di energia nell’arco di 24 ore durante le quali i volontari hanno svolto attività regolari (3 pasti, relax davanti alla tv, esercizio fisico su tapis roulant e sonno). Rispetto alle misurazioni effettuate in laboratorio, il dispendio energetico rilevato dai braccialetti fitness in alcuni casi era sottostimato fino a 278 calorie, mentre in altri sovrastimato fino a 204 calorie. Rispetto ai test delle urine, invece, la sottostima dei dispositivi indossati aveva un margine di differenza compreso tra 69 e 590 calorie in meno. «Lo studio - avverte Daniela Lucini, responsabile della sezione di Medicina dell’esercizio fisico dell’Irccs Humanitas di Rozzano - prova che questi strumenti non sono accurati nella misura le calorie consumate. Un dato che può essere quantificato solo con metodi piuttosto complessi in laboratorio».
Più in generale, precisa l’esperta milanese, «gli strumenti come i contapassi o gli accelerometri per quantificare l’attività fisica sono utili solo se impiegati in un contesto più ampio, con obiettivi clinici definiti e sotto la guida di uno specialista. I dispositivi in questo modo potranno tracciare i progressi, tener conto dell’attività fisica effettuata quotidianamente per seguire un vero percorso di modifica dello stile di vita. Se i braccialetti contacalorie vengono usati con improvvisazione, diventa poi difficile interpretare i dati che forniscono».



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!