SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
25/03/2016, 10:37

terrorismo, Bruxelles, paura, benessere mentale, ansia,



Benessere-mentale:-7-regole-per-imparare-a-convivere-con-la-minaccia-di-terrorismo


 Torna l’allarme terrorismo dopo gli attentati di Bruxelles. Ecco una sorta di "manuale di sopravvivenza" al terrorismo per capire che cosa fare e soprattutto che cosa evitare.
















Torna l’allarme terrorismo dopo gli attentati di Bruxelles. Ma si può convivere con la paura? Difficile rispondere, quando a rischio è la nostra vita o quella dei nostri familiari. A tentare una soluzione è Margherita Spagnuolo Lobb, psicoterapeuta e direttore dell’Istituto di Gestalt HCC Italy, con una sorta di "manuale di sopravvivenza" al terrorismo per capire che cosa fare e soprattutto che cosa evitare. 

  1. Non lasciarsi prendere dall’ansia, che porta ad amplificare la reale portata degli eventi da ricondurre invece alla loro dimensione. Bisogna farsi aiutare da esperti e familiari, affinché la paura dentro di noi non si trasformi in panico o depressione.
  2. Inquadrare il problema, attraverso sensi più "aperti" del solito e reimparando a fiutare il pericolo. Oggi dobbiamo guardarci intorno ed essere curiosi anche di chi si aggira intorno a noi, in metropolitana o in aeroporto.
  3. Seguire la routine. L’addestramento militare lo insegna: le azioni di routine possono aiutare ad affrontare con reazioni automatiche situazioni di forte stress. Una vita ordinata, regolare e schematica potrà anche essere noiosa, ma serve ad abbassare il livello di stress.
  4. Continuare a condurre una vita normale. L’obiettivo dei terroristi è di far crollare le nostre certezze, ancorate ad una società occidentale debole contrassegnata da grande solitudine e poco senso della vita. Per questo dobbiamo attaccarci ancora di più alla nostra vita, ai nostri affetti, ai nostri luoghi.
  5. Con la paura si deve convivere. Condividere i vissuti di eventi traumatici aiuta a superare la solitudine in cui spesso ci chiudiamo dopo eventi di questa portata. 
  6. Respirare e sgombrare la mente. Dominare se stessi non è facile: è un percorso lungo, che richiede il ritrovamento del contatto con le proprie emozioni.
  7. Rifugiarsi negli affetti familiari. La famiglia aiuta a combattere le paure: è il luogo dell’amore, dell’affetto, delle certezze. E le certezze servono a sconfiggere il mostro dell’insicurezza e del terrore.



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!