SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
11/03/2016, 18:37

cervello, prevenzione, memoria, scale, studiare,



Cervello-più-giovane-se-si-studia-tanto-e-si-fanno-quotidianamente-le-scale


 A quanto pare per mantenere il cervello sempre giovane e attivo non servono trucchi speciali o tonnellate di integratori. La ricetta è più semplice...



A quanto pare per mantenere il cervello sempre giovane e attivo non servono trucchi speciali o tonnellate di integratori. La ricetta è più semplice: continuare a studiare e fare rampe di scale a piedi. A suggerirlo sono gli eclettici ricercatori della Concordia University di Montreal in uno studio pubblicato su Neurobiology of Aging, dal quale emerge come l’età del cervello si riduca di 0,95 anni per ogni anno di istruzione e di 0,58 anni per ogni piano di scale al giorno.
Grazie alla risonanza magnetica, cui hanno sottoposto 331 adulti sani dai 19 ai 79 anni, gli scienziati hanno così registrato il volume di materia grigia dei partecipanti attraverso il quale "misurare" il declino cerebrale associato al processo di invecchiamento cronologico causato dalla perdita di neuroni e dal restringimento dei forami vertebrali (attraverso cui passano i nervi). Gli studiosi hanno poi confrontato il volume del cervello con i piani di scale saliti a piedi quotidianamente da ogni soggetto e con gli anni di studio accumulati, arrivando alla conclusione che più si studia e più rampe di scale si fanno, maggiore sarà la ricaduta sulla salute dei nostri neuroni. Secondo il coordinatore del gruppo di ricerca Jason Steffener, lo studio dimostra come l’istruzione e l’attività fisica influenzino la differenza tra una previsione fisiologica dell’invecchiamento e l’età cronologica, e come le persone possano fare qualcosa di concreto per aiutare il loro cervello a rimanere giovane.
«In confronto a molte altre forme di attività fisica, fare le scale è qualcosa che la maggior parte degli anziani può fare almeno una volta al giorno», conclude Steffener. «Questo è incoraggiante, perché dimostra che una cosa semplice come salire le scale ha un grande potenziale quale strumento di intervento per promuovere la salute del cervello».



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!