SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
04/03/2016, 17:22

ipotiroidismo, levotiroxina, colazione, tiroide,



A-mettere-in-crisi-il-paziente-con-ipotiroidismo-è-l’intervallo-tra-il-farmaco-e-la-colazione


 A mettere in evidenza come l’elemento critico della terapia dell’ipotiroidismo sia proprio l’intervallo tra l’assunzione di levotiroxina e la colazione, che...



A mettere in evidenza come l’elemento critico della terapia dell’ipotiroidismo sia proprio l’intervallo tra l’assunzione di levotiroxina e la colazione, che anticipa il risveglio e rallenta l’inizio della giornata, è un’indagine di DoxaPharma che ha intervistato per questo pazienti, medici di medicina generale ed endocrinologici. Il 68% degli endocrinologi e il 43% dei medici di famiglia riceve, infatti, segnalazioni da parte dei pazienti sull’insofferenza di questa modalità di assunzione.
«Il grande interesse di questi dati - precisa Enrico Papini, responsabile scientifico dell’Associazione medici endocrinologi (Ame) e direttore UOC Endocrinologia e Malattie del metabolismo all’Ospedale Regina Apostolorum di Albano Laziale - è legato al fatto che circa il 10% della popolazione italiana soffre di una patologia tiroidea e oltre il 3% è in terapia con levotiroxina (LT4). L’ipotiroidismo, inoltre, colpisce le donne nell’80% dei casi, con picchi elevati nel periodo post-menopausale. La terapia con levotiroxina si prescrive quando la tiroide non produce in quantità sufficiente questo ormone o quando la ghiandola è stata asportata. Purtroppo l’assorbimento dell’analogo sostitutivo, la levotiroxina, è stato finora molto sensibile a numerosi farmaci e condizioni cliniche, creando una serie di variabili in grado di mettere in discussione il successo della terapia».
«La formulazione liquida della levotiroxina presenta ora diversi vantaggi», sottolinea Efisio Puxeddu dell’Università di Perugia. «Infatti, la compressa può non essere facilmente assorbita e assimilata in alcune condizioni patologiche e non patologiche. L’assorbimento dell’ormone tiroideo è legato a tante variabili come l’ingestione contemporanea di cibo, caffè, fibre o soia, ridotta acidità gastrica, condizioni di malassorbimento, intolleranza al lattosio e assunzione di altri farmaci quali inibitori di pompa protonica (PPI) e antiacidi. In questi casi, fino ad ora, l’endocrinologo poteva solo aumentare la dose di levotiroxina per garantire il raggiungimento dell’obiettivo terapeutico. Un problema risolvibile con la formulazione liquida che, migliorando il profilo farmacocinetico dell’ormone, ne rende meno influenzabile e più stabile l’assorbimento, assicurandolo in tempi rapidi».
«È ormai evidente - conclude Paola Polano, presidente del Comitato associazione pazienti endocrini (Cape), che l’efficacia della cura delle patologie non dipende soltanto dall’appropriatezza prescrittiva, ma anche dal coinvolgimento del paziente nel percorso terapeutico, soprattutto in presenza di una patologia cronica come l’ipotiroidismo. La giusta interazione tra il medico e il paziente permette ai pazienti stessi di sentirsi parte attiva e consapevole del percorso terapeutico e ai medici di trovare la corretta collaborazione che consenta di adeguare la prescrizione alle esigenze del singolo paziente. Con particolare riferimento alla possibilità di scelta tra le diverse formulazioni di levotiroxina oggi disponibili che consentono di prescrivere al paziente una cura non solo adeguata, ma anche giusta per il proprio stile di vita e in grado di di migliorare la qualità di vita del paziente fin dalle prime ore della giornata». 



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!