SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
26/02/2016, 11:34

vaccinazione, vaccino, rotavirus, neonati, costi,



Vaccino-antirotavirus-farebbe-risparmiare-alla-sanità-quasi-dieci-milioni-euro-l’anno


 Costa cara l’infezione da rotavirus, la principale causa di gastroenterite nei neonati e nei lattanti, con un impatto annuale sul Sistema sanitario nazionale...



Costa cara l’infezione da rotavirus, la principale causa di gastroenterite nei neonati e nei lattanti, con un impatto annuale sul Sistema sanitario nazionale (Ssn) di circa 48 milioni di euro. Ma la vaccinazione, raccomandata dalle società scientifiche pediatriche europee e in Italia dalla Federazione italiana medici pediatri (Fimp), dalla Società italiana di pediatria (Sip) e dalla Società italiana di igiene (Siti), che l’hanno inserita in offerta attiva e gratuita nel recente aggiornamento del Calendario vaccinale per la vita 2014, potrebbe garantire risparmi per quasi 10 milioni di euro l’anno. 
«Proprio la Sicilia - avverte Paolo Bonanni, ordinario di Igiene nel dipartimento di Scienze della salute dell’università di Firenze - dopo un anno di immunizzazione antirotavirus, pur con coperture non ancora elevate, ha registrato una riduzione superiore al 50% delle ospedalizzazioni nella classe di età maggiormente interessata alla vaccinazione (0-11 mesi). Ci sono grandi Paesi europei come la Germania e la Gran Bretagna che ormai da diversi anni offrono sistematicamente a tutti i bambini la vaccinazione. Se questi Paesi hanno valutato che si tratta di uno strumento importante dal punto di vista clinico e anche economico, a maggior ragione anche l’Italia dovrebbe prendere in considerazione la scelta di imboccare questa strada». 



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!