SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
26/02/2016, 11:08

italia, sanit, costi, prevenzione,



Osservatorio-UniSalute,-un-italiano-su-due-taglia-i-controlli-medici-a-causa-dei-costi


 Nel 2015 un italiano su cinque (18%) non si è sottoposto a visite mediche a causa dei costi



Nel 2015 un italiano su cinque (18%) non si è sottoposto a visite mediche a causa dei costi. Il 42% dichiara invece di aver fatto solo quelle strettamente indispensabili quando ne ha avuto davvero bisogno, rinunciando a check-up generali e di carattere preventivo. A darne conferma è un’indagine dell’Osservatorio sanità di UniSalute, la compagnia del Gruppo Unipol specializzata in assistenza sanitaria, secondo cui la percezione di quasi metà degli intervistati (46%) è che siano aumentati rispetto al passato i costi della salute e delle prestazioni mediche offerte sia dal sistema pubblico che dal privato. In particolare, il 71% punta il dito verso le visite specialistiche che sembrano aver subito i maggiori e spesso non sostenibili aumenti. Le proiezioni sui prossimi 2 anni mostrano che il 16% degli italiani si sente già di escludere future visite mediche, mentre il 52% continuerà a fare solo quelle strettamente necessarie, escludendo le visite di controllo. Secondo Fiammetta Fabris, direttore generale UniSalute «in Italia sembra non esista ancora una radicata cultura della prevenzione che, associata a uno stile di vita sano, è fondamentale per vivere al meglio in salute. Sicuramente le spese mediche rappresentano una voce importante nel bilancio famigliare, ma crediamo che il mercato della sanità integrativa offra, già oggi, soluzioni che permettono di non rinunciare a controlli e cure di qualità con risparmio sui costi». 


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!