SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
22/01/2016, 13:10

zucchero, cervello, cellule staminali, danni cerebrali, invecchiamento, malattie neurodegenerative,



Alimentazione,-troppo-zucchero-deteriora-le-performance-cognitive-


 Troppo zucchero fa male al cervello. In presenza di elevate concentrazioni di zucchero le cellule staminali cerebrali riducono la...



Troppo zucchero fa male al cervello. A confermarlo sono i ricercatori dell’Università Cattolica di Roma secondo cui in presenza di elevate concentrazioni di zucchero le cellule staminali cerebrali, fondamentali per i processi di apprendimento e memoria nonché per la riparazione di danni cerebrali, riducono la loro capacità di moltiplicarsi. Lo studio, pubblicato sulla rivista Cell Reports, ha peraltro evidenziato come nel cervello di animali sottoposti a dieta ipocalorica paragonabile a una dieta umana di circa 1500 calorie al giorno, aumenti il numero di staminali cerebrali.
Quindi, una dieta scorretta e troppo ricca di zuccheri deteriora le performance cognitive. Lo studio del meccanismo molecolare alla base dell’effetto del glucosio sulle staminali ha rivelato il coinvolgimento di due molecole già note ai neuroscienziati: il fattore di trascrizione Creb e la Sirtuina1, quest’ultima conosciuta per i suoi effetti sulla longevità.
Tale scoperta potrebbe aprire la strada alla messa a punto di futuri interventi nutrizionali e farmacologici volti a preservare e potenziare la riserva cellulare di staminali cerebrali, soprattutto nel corso dell’invecchiamento e nelle malattie neurodegenerative.



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!