SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
15/01/2016, 13:12

gas intestinali, smartphone, fibre alimentari, pillola, sindrome intestino irritabile, malattia infiammatoria intestinale,



Una-pillola-hi-tech-per-monitorare-i-gas-intestinali-e-inviare-dati-allo-smartphone-


 Un pillola intelligente miniaturizzata in grado di monitorare i gas intestinali e inviare i dati direttamente allo smartphone.



Un pillola intelligente miniaturizzata in grado di monitorare i gas intestinali e inviare i dati direttamente allo smartphone. Sarà questo il "cavallo di Troia" che consentirà agli scienziati di studiare i gas intestinali, l’azione e l’efficacia delle diete o come l’intestino interagisce quando viene in contatto con le fibre alimentari. Una nuova frontiera anche per prevenire alcune patologie, come la sindrome dell’intestino irritabile e la malattia infiammatoria intestinale, di cui si sa ancora poco. La pillola hi-tech, messa a punto grazie a uno studio dell’Australia’s Rmit University pubblicato su Gastroenterology, è stata sperimentata su due gruppi di suini, i cui sistemi digestivi sono simili agli esseri umani, alimentati con diete ad alto e a basso contenuto di fibre. I risultati indicano che questa tecnologia potrebbe aiutare i medici a distinguere disturbi intestinali come la sindrome dell’intestino irritabile e la malattia infiammatoria intestinale, patologie poco conosciute e ancora difficili da diagnosticare.
«Per esempio abbiamo scoperto che un regime alimentare povero di fibre produce, a livello del piccolo intestino, un volume di idrogeno 4 volte superiore a quello prodotto da una dieta ricca di fibre» spiega Kourosh Kalantar-zadeh, uno degli autori dello studio. «Le pillole intelligenti consentono di identificare con precisione dove vengono prodotti i gas, facilitando la comprensione dell’attività microbica in questo distretto corporeo. Un primo quanto prezioso passo per demolire i falsi miti degli effetti del cibo sul nostro corpo e sostituirli con fatti concreti».



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!