SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
07/01/2016, 12:27

parto, gravidanza, morte, decessi, emorragie,



Sono-le-6-le-principali-cause-di-morte-da-parto-in-Italia-con-differenze-variabili-da-una-regione-all’altra


 Secondo una stima calcolata dal sistema di sorveglianza coordinato dall’Istituto superiore di sanità (Iss), la mortalità materna è pari a 10 decessi ogni...



Secondo una stima calcolata dal sistema di sorveglianza coordinato dall’Istituto superiore di sanità (Iss), la mortalità materna è pari a 10 decessi ogni 100 mila nati vivi in 6 regioni italiane partecipanti alla fase pilota di un’indagine epidemiologica in corso, è pari a 10 decessi ogni 100 mila nati vivi, con una forte variabilità regionale compresa tra 5 decessi in Toscana e 13 in Campania. Lo studio italiano ha rilevato che le principali cause di morte materna diretta sono state: emorragie (52%), disturbi ipertensivi (19%) e tromboembolismo (10%). Mentre le principali cause di morte indiretta sono rappresentate da disturbi cardiovascolari (36%) e cerebrovascolari (21%), e neoplasie (14%). Risultati in qualche modo sovrapponibili ai dati Oms, che tra le principali cause di mortalità materna diretta evidenziano le emorragie gravi (durante e dopo il parto) nel 27% dei casi, l’ipertensione gravidica nel 14% e le infezioni nell’l’11%. Il suicidio è risultato responsabile del 12% delle morti materne complessive, un fenomeno per contrastare il quale l’Iss ha promosso un progetto di ricerca-intervento su maternità e paternità fragili e sulla prevenzione del disagio perinatale. 



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!