SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
05/01/2016, 14:04

zucchero, tumore, mammella, polmoni, metastasi,



Un-elevato-consumo-di-zucchero-può-favorire-lo-sviluppo-di-tumore-della-mammella


 Un dieta ad alto contenuto di zucchero sembra aumentare il rischio di sviluppare un tumore al seno, che in talune circostanze potrebbe...



Un dieta ad alto contenuto di zucchero sembra aumentare il rischio di sviluppare un tumore al seno, che in talune circostanze potrebbe diffondersi anche ai polmoni. A confermarlo è uno studio di Yan Jiang e colleghi dell’Anderson Cancer Centre dell’Università di Houston, in Texas, pubblicato sull’edizione del 1° gennaio di Cancer Research (http://cancerres.aacrjournals.org/content/76/1/24).
Sul banco degli imputati il cibo spazzatura (merendine e barrette dolci, salse, condimenti, bevande gassate, ecc.), sempre più diffuso nei paesi industrializzati, contenente un’elevata concentrazione di saccarosio, cioè il comune zucchero da tavola.
Dai dati emersi dalla ricerca, condotta in laboratorio su modelli animali, si è scoperto che la somministrazione nei topi di una dieta ricca di zucchero, simile al nostro dieta occidentale, per almeno 6 mesi causa nei roditori un aumento dei livelli di crescita tumorale e di diffusione metastatica a partire dal tumore primitivo. La conclusione, secondo i ricercatori, è che l’assunzione di elevate dosi di saccarosio e fruttosio da parte dei topi, con livelli paragonabili a quelli delle diete occidentali, possa essere responsabile di una maggiore crescita di tumore e di metastasi correlate rispetto ai topi sottoposti invece a un regime alimentare povero di zucchero. 
«Ad essere maggiormente coinvolto nello sviluppo del tumore al seno e delle metastasi polmonari - ha precisato uno degli autori della ricerca, Lorenzo Cohen - sembra essere il fruttosio contenuto nello zucchero da tavola e nello sciroppo di mais, prodotti largamente diffusi nel regime alimentare odierno».



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!