SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
30/12/2015, 17:41

smog, sclerosi multipla, inquinamento atmosferico, pm10, polveri sottili,



Aumentano-i-ricoveri-ospedalieri-per-sclerosi-multipla-a-causa-del-PM10


 Potrebbero essere causati anche dall’esposizione al Pm10, presente nell’aria che respiriamo, i ricoveri ospedalieri per sclerosi multipla.



Potrebbero essere causati anche dall’esposizione al Pm10, presente nell’aria che respiriamo, i ricoveri ospedalieri per sclerosi multipla (Sm). È quanto sostengono i ricercatori dell’Università di Milano, in collaborazione con l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano, l’Istituto neurologico Mondino di Pavia e l’Harvard University di Boston, in uno studio pubblicato su Environmental Research (http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0013935115301456). La presenza di piccole particelle sospese nell’aria di diametro inferiore a 10 µm (Pm10) sarebbe, dunque, associata a un aumento acuto degli episodi di infiammazione generalizzata e a carico del sistema nervoso nei pazienti affetti da sclerosi multipla, una malattia cronica degenerativa demielinizzante del sistema nervoso centrale caratterizzata da episodi infiammatori ricorrenti responsabili di disabilità. Secondo i dati raccolti nel corso dell’indagine, dal titolo "Effetti dell’esposizione al particolato sui ricoveri ospedalieri per sclerosi multipla nella Regione Lombardia, Italia", l’esposizione al Pm10 potrebbe aumentare i casi di ricovero correlati alla sclerosi multipla. Per arrivare a tale conclusione i ricercatori hanno analizzato i valori della concentrazione giornaliera di Pm10 provenienti da 53 siti di monitoraggio dell’area coperta dallo studio, identificando 8287 casi di ricovero per Sm attraverso i registri di ammissione/dimissione ospedaliera in Lombardia tra il 2001 e il 2009. Valutando l’associazione tra esposizione al Pm10 e rischio di ricovero, è emerso così un maggior rischio relativo di ricovero ospedaliero per ricadute di Sm correlato con l’esposizione a Pm10 a intervalli di tempo diversi. L’effetto massimo del particolato sui ricoveri per Sm è stato osservato per esposizioni fino a 7 giorni: i ricoveri ospedalieri per Sm sono aumentati del 42% nei giorni preceduti da una settimana con i livelli di Pm10 più elevati. Secondo gli autori, coordinati da Laura Angelici del Laboratorio di Epidemiologia, epigenetica e tossicologia (Epiget) dell’Università di Milano, i dati supportano l’ipotesi che l’inquinamento atmosferico possa avere un ruolo cruciale nel determinare l’insorgenza e le ricadute di sclerosi multipla. Tali risultati potrebbero aprire nuove strade in grado di far luce sui meccanismi patogenetici della malattia ed essere potenzialmente applicati ad altre patologie autoimmuni.


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!