SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
11/12/2015, 12:58

salute, internet, informazioni, bufale,



Assosalute,-5-semplici-regole-per-difendersi-dalla-scorretta-informazione-sulla-salute-online


 Oltre metà degli italiani cerca sul web informazioni sulla salute,cinque semplici regole per distinguere un’informazione corretta dalle cosiddette bufale.

















Oltre metà degli italiani cerca sul web informazioni sulla salute e il 74% ritiene la rete un punto di riferimento utile da consultare dopo il proprio medico. Un autentico fenomeno di "Social Health" in crescita esponenziale che offre opportunità, ma anche rischi da cui è bene tutelarsi. Ne è convinta l’Associazione nazionale farmaci di automedicazione (Assosalute), che ha raccomandato cinque semplici regole per distinguere un’informazione corretta dalle cosiddette bufale

  1. diffidare di soluzioni troppo semplici e "miracolistiche" per risolvere problemi complessi 
  2. verificare la fonte delle informazioni: chi sostiene che cosa? c’è piena trasparenza o emergono dubbi legati al business? 
  3. controllare se le informazioni riportate fanno riferimento all’opinione di un esperto o di un ente istituzionale/scientifico accreditato 
  4. cercare conferme da più fonti, ma diffidare delle informazioni copia-e-incolla. 
  5. non fidarsi del passaparola sulle reti social, ma chiedere sempre un parere al proprio medico o al farmacista di fiducia. 

«Il ruolo di Assosalute - ha dichiarato Agnès Regnault, presidente dell’associazione - è quello di parlare alle persone e non più ai consumatori, offrendo strumenti e contenuti verificabili sostenuti da esperti del settore». La rete, insomma, offre una straordinaria opportunità per fare cultura sanitaria, ma i cittadini vanno aiutati a gestire in modo autonomo i piccoli disturbi di salute.



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!