SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
04/12/2015, 13:00

influenza, vaccino, over 65, sistema immunitario,



Vaccinazione-antinfluenzale-negli-over-65,-uno-strumento-di-prevenzione-insostituibile


 I vaccini nella popolazione over 65 rafforzano il sistema immunitario contro le complicanze dell’influenza che...



Il 99,7% dei medici considera la vaccinazione antinfluenzale uno strumento di prevenzione importante e prioritario, ma solo un terzo è soddisfatto della politica sanitaria per promuovere la vaccinazione negli ultrasessantacinquenni, la categoria più esposta al rischio influenza e più bisognosa di essere tutelata da azioni preventive appropriate. Questi i principali risultati dell’indagine svolta da Metis, la Società scientifica della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg), su 1000 medici di famiglia.
«Una fotografia che conferma la piena consapevolezza dei medici sul ruolo della vaccinazione antinfluenzale» spiega Tommasa Maio, responsabile Fimmg del progetto "Mmg e Vaccinazioni"». Oltre il 57% dei medici ha dichiarato di aver adottato anche il vaccino adiuvato, come ricevuto dell’Asl, ma solo il 40% di loro afferma di poter scegliere quali vaccini richiedere all’Asl di appartenenza. «Appare evidente la necessità di potenziare il ruolo della medicina generale nella governance della politica vaccinale - conclude Tommasa Maio - che deve potersi fondare sull’appropriatezza prescrittiva a maggiore tutela dei pazienti. Il medico di famiglia deve poter scegliere quale vaccino utilizzare, perché è fondamentale valutare la storia clinica al fine di definire l’approccio più indicato per ciascuno dei nostri assistiti. Negli over 65 il vaccino adiuvato rappresenta uno strumento insostituibile come dimostrano i dati in letteratura».
Rispetto ai vaccini convenzionali, quelli adiuvati sono particolarmente indicati nella popolazione over 65 rafforzando il sistema immunitario contro le complicanze dell’influenza che, soprattutto in presenza di malattie croniche concomitanti quali diabete, patologie cardiovascolari o respiratorie, peggiorano ulteriormente le condizioni cliniche. 
«Il vaccino antinfluenzale adiuvato con MF59 - spiega Michele Conversano, igienista e presidente Happy Ageing - evoca negli anziani una risposta immunitaria superiore rispetto ai vaccini trivalenti convenzionali, risposta che migliora con la somministrazione ripetuta annualmente. Ciò permette di ridurre il rischio di ricovero ospedaliero del 25%. Nell’anziano la vaccinazione produce un’immunità reattiva anche contro ceppi influenzali non inclusi nella formulazione del vaccino, offrendo una protezione più ampia verso le varie tipologie di ceppi circolanti. Questo vaccino può, quindi, essere considerato lo strumento preventivo d’elezione nella fascia over 65, non solo per l’efficacia ma anche per il profilo di sicurezza, come accertato da 15 studi clinici su quasi 11 mila soggetti».



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!