SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
13/11/2015, 13:23

diabete, complicanze, giornata mondiale,



14-novembre-Giornata-mondiale-del-diabete,-una-malattia-responsabile-di-5-milioni-di-morti-in-tutto-il-mondo


 Il diabete non fa discriminazioni e colpisce tutti gli strati della società. A ricordarlo il 14 novembre sarà la Giornata mondiale del diabete, nel tentativo di...



Secondo l’International diabetes federation (IDF) il diabete è responsabile 5 milioni di morti l’anno in tutto il mondo, un numero superiore alla somma complessiva dei decessi causati da Aids, malaria e tubercolosi (3,6 milioni).
I dati contenuti nella settima edizione del IDF Diabetes Atlas, resi pubblici dal presidente IDF Michael Hirst e promossi da Novo Nordisk, mostrano come un adulto su 11 sia affetto da diabete per un totale di 415 milioni di malati a livello mondiale. Di questi quasi la metà (46,5%) non ha ancora ricevuto una diagnosi e, pertanto, non è trattata nel modo adeguato. Non va dimenticato che, in mancanza di cure adeguate, il diabete può causare complicanze cardiache, cecità, insufficienza renale e amputazioni di arti.
I tre quarti delle persone con diabete vive in paesi in via di sviluppo e il 12% della spesa sanitaria mondiale (626 miliardi di euro) viene assorbito dalla cura di questa malattia. Le prospettive per i prossimi 25 anni sono preoccupanti: secondo l’IDF entro il 2040 il diabete colpirà un adulto su 10, causando 642 milioni di malati in tutto il mondo.
La malattia diabetica, insomma, non fa discriminazioni e colpisce tutti gli strati della società. A ricordarlo il 14 novembre sarà, come ogni anno, la Giornata mondiale del diabete, nel tentativo di sottolineare la necessità di collaborare tutti insieme per la prevenzione, la diagnosi e la gestione di questa malattia che per ora non sembra conoscere ostacoli.



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!