SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
16/10/2015, 18:27

disfunzione erettile, app, urologo, andrologo,



Disfunzione-erettile,-disponibile-l’App-che-aiuta-gli-uomini-a-valutarne-il-rischio-


 In Italia sono circa 3 milioni gli uomini che soffrono di disfunzione erettile,messa a punto una nuova applicazione per smartphone .



In Italia sono circa 3 milioni gli uomini che soffrono di disfunzione erettile, ma solo un terzo di loro riceve cure adeguate. Per questo è stata messa a punto una nuova applicazione per smartphone quale valido strumento per conoscere ed affrontare questo disturbo sessuale, oltre che fornire indicazione sul rischio di soffrirne o meno. 
Si tratta di "Disfunzione erettile - Autovalutati", messa a punto dalla Società italiana di urologia (Siu) e presentata all’88° Congresso Siu di Riccione. 
L’applicazione, già disponibile su GooglePlay e Appstore, consiste in un test semplice, veloce ed affidabile in 6 domande che indaga la qualità dell’attività sessuale maschile nelle ultime 4 settimane. Al termine del test si ottiene un punteggio che si traduce in un semaforo rosso, giallo o verde che indica il livello di rischio di essere affetti da disfunzione erettile. 
L’App offre, inoltre, informazioni scientifiche sulla patologia, sulle possibili cause e sui farmaci attualmente disponibili. Elenca anche i centri di andro-urologia, divisi per provincia, ai quali è possibile rivolgersi per ottenere un consulto specialistico.
«Il responso dell’applicazione non è da considerarsi una diagnosi - spiega Vincenzo Mirone, segretario nazionale Siu - bensì un’indicazione di probabile malattia che richiede ulteriori accertamenti in centri specializzati di riferimento» 
Nel corso del congresso gli esperti hanno anche ricordato come la disfunzione erettile sia una patologia da non sottovalutare, in quanto potrebbe rappresentare il campanello di allarme di malattie a carico dell’apparato cardiovascolare quali ipertensione, infarto e ictus, che non si sono ancora manifestate con sintomi clinici evidenti. 



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!