SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
25/09/2015, 17:57

vitamina D, capacit cognitiva, anziani,



Più-rapido-il-declino-cognitivo-negli-anziani-con-deficit-di-vitamina-D-


 La carenza di vitamina D sarebbe la causa di un più rapido declino cognitivo negli anziani indipendentemente dall’origine etnica.



La carenza di vitamina D sarebbe la causa di un più rapido declino cognitivo negli anziani indipendentemente dall’origine etnica. A suggerirlo è uno studio della Rutgers University in New Jersey in collaborazione con l’Università della California pubblicato su Jama Neurology secondo cui tra gli anziani, soprattutto ispanici e afroamericani, esiste un insufficiente apporto di vitamina D e, indipendentemente dall’etnia e dalle capacità cognitive di base, tale deficit si associa a un più rapido calo della memoria con conseguente aumento del rischio di Alzheimer. Una concentrazione sierica di 25-idrossivitamina D (25-OHD) di 12 ng/mL segna la soglia limite al di sotto del quale inizia il deficit vero e proprio, mentre livelli insufficienti sono compresi da 12 a meno di 20 ng/mL, valori adeguati da 20 a meno di 50 ng/mL e un apporto elevato oltre 50 ng/mL. Negli adulti anziani arruolati nello studio etnicamente diversi, con età media di 75,5 anni, il livello medio di 25-OHD registrato è stato di 19,2 ng/mL, mentre il 26,2% dei partecipanti è risultato carente e il 35,1% insufficiente.


1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!