SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
18/09/2015, 12:04

parkinson, terapia chirurgica, malattia neurodegenerativa,



Si-perfezionano-grazie-alla-tecnologia-le-tecniche-chirurgiche-di-trattamento-del-Parkinson


 Il Parkinson colpisce circa il 2 per cento della popolazione over 55 con tendenza a salire al 3-5% quando l’età supera gli 85 anni. Le prospettive di cure...



Colpisce circa il 2 per cento della popolazione over 55 con tendenza a salire al 3-5% quando l’età supera gli 85 anni. Di Parkinson in Italia soffrono circa 300 mila persone, in maggioranza uomini (1,5 volte in più delle donne). 
«Le prospettive di cura immediate più interessanti - spiega Andrea Landi, segretario nazionale Sezione di Neurochirurgia funzionale della Società italiana di neurochirurgia (SINch), al 15° Congresso mondiale di neurochirurgia di Roma - riguardano la neuromodulazione mediante tecniche chirurgiche invasive (DBS e MCS) e non invasive (FUSS). La stimolazione cerebrale profonda (DBS), già da diversi anni considerata come terapia di scelta nelle forme di Parkinson scompensato, è in grado di controllare i maggiori sintomi della malattia. Recentemente la DBS viene indicata anche in pazienti con storia di malattia non superiore ai 7 anni, un nuovo atteggiamento terapeutico ampiamente accolto in Europa e successivamente, con qualche limite, anche in Italia. Tecnologie innovative applicate alla DBS, come nuovi parametri di stimolazione, nuove configurazioni di elettrodi (multipolari, direzionali) e nuove "filosofie" di stimolazione sicuramente contribuiranno a migliorare il rendimento, già elevato, di questa terapia. La stimolazione corticale motoria (MCS), un’esperienza nella quale i gruppi italiani sono da sempre pionieri, viene oggi rivalutata nel trattamento dei disturbi assiali, come i disturbi di marcia o di postura. La chirurgia stereotassica con ultrasuoni focalizzati (FUSS), di recente introduzione, è una metodica non invasiva che utilizza ultrasuoni diretti con altissima precisione per generare lesioni tissutali controllate. È attualmente indicata per il solo trattamento del tremore, ma una volta verificatane l’efficacia, potrà essere utilizzata nel trattamento di tutti i sintomi della malattia».



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!